Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Aprile 16, 2024, 15:17:18 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Valentano Negli Occhi; tante FOTO da vedere,ammirare,commentare.
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 2 [3]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: I Vostri Consigli  (Letto 30948 volte)
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #30 il: Marzo 08, 2006, 20:12:36 »

Questa foto non avrei voluto vederla...ancora rido....


....forse pero' quella era la tua epoca ideale...
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
gabbiano
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 279


meno calcio...più calci (irr)


Guarda Profilo
« Risposta #31 il: Marzo 08, 2006, 23:35:24 »

Si forse quei tempi mi si addicevano di più, ma se noti bene il vestito, era da nobile, manco a farlo a posta il costumista non ci ha pensato neanche un pò, dato il portamento. Ma se non fosse che sto andando fuori tema, ti avrei fatto vedere come mi so adeguare anche a ruoli più moderni, vestito da poliziotto della speciale in "vento di ponente", ma basta parlare delle mie gesta, in fondo sono modesto..!
Loggato

gabbiano
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 279


meno calcio...più calci (irr)


Guarda Profilo
« Risposta #32 il: Marzo 08, 2006, 23:46:13 »

Tornando alle cose serie, vorrei segnalare lost in traslation, spero si scriva così, passionale, particolare, spaccato sul giappone moderno che non ci capita spesso di vedere, ma i protagonisti, Scarlett Johansson e Bill Murray, americani per motivi diversi si trovano in giappone e si incontrano in un locale e ...


* lostintranslation.jpg (5.24 KB, 150x207 - visto 634 volte.)
Loggato

trap
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 112


non dire gatto se non ce l'hai nel sacco...


Guarda Profilo
« Risposta #33 il: Marzo 09, 2006, 10:00:03 »

A Gabbià,
io invece ti vedrei in una versione dei "Tre Moschettieri" di Tinto Brass...
che ne dici??
Loggato
gabbiano
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 279


meno calcio...più calci (irr)


Guarda Profilo
« Risposta #34 il: Marzo 09, 2006, 13:21:11 »

A Gabbià,
io invece ti vedrei in una versione dei "Tre Moschettieri" di Tinto Brass...
che ne dici??
Modestamente in un film del genere potrei dare il meglio di me....! OHHH ma solo se non ci sono solo i moschettieri......
Loggato

bardo
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 48



Guarda Profilo
« Risposta #35 il: Marzo 21, 2006, 18:11:43 »

da oggi sarai il Clint Eastwood delle ville...
troppo???
va be esageriamo di tutte le fontane!!!fusaro compreso


* sp..jpg (5.45 KB, 152x152 - visto 619 volte.)
Loggato
gabbiano
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 279


meno calcio...più calci (irr)


Guarda Profilo
« Risposta #36 il: Marzo 21, 2006, 18:20:42 »

Delle fontane va bene, ma il fusaro lo lascio volentieri ai tuoi cugini Mirko e federico....bella fedro come va? quando ritorni nella casa...? ti è piaciuta la foto col ciccio e pilù?
Loggato

bardo
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 48



Guarda Profilo
« Risposta #37 il: Marzo 22, 2006, 16:10:49 »

Hola gabbiano... adesso l'uccello più in voga è il PICCIONE...(prego il gran giurì del forum di nn censurarmi non voglio fare allusioni)..ma tu non sei mai andato di moda..poi ti vesti da bravo manzoniano...la foto l'ho vista..la vedo spesso!!!ce l'ho una uguale nell'album di famiglia alla voce adolescenza bruciata!!
Se non sbaglio era una pasquetta di molti anni fa!!!1991..o giù di lì!!!
dato che siamo entrati nella sezione uccelli vorrei consigliarvi un grandissimo film:

Titolo: Qualcuno volò sul nido del cuculo (One Flew Over the Cuckoo's Nest)
Regia: Milos Forman
Sceneggiatura: Bo Goldman, Lawrence Hauben
Fotografia: Haskell Wexler
Interpreti: Jack Nicholson, Louise Fletcher, William Redfield, Will Sampson, Brad Dourif, Michael Berryman, Peter Brocco, Dean R. Brooks, Scatman Crothers, Mwako Cumbuka, Christopher Lloyd, Danny DeVito, William Duell, Josip Elic, Lan Fendors, Nathan George, Ken Kenny, Mel Lambert, Sydney Lassick
Nazionalità: USA, 1975
Durata: 1h. 13'
Storia e recensione

Condannato ai lavori forzati, Randall McMurphy finisce per essere dichiarato insano di mente e quindi internato in un ospedale psichiatrico. Qui giunto, si rende conto che i pazzi non sono poi molto più pazzi di tanta gente che gira libera per strada, ma i suoi tentativi di "normalizzare" la vita dei malati si scontrano con la calma metodica della capo-infermiera Ratched, per nulla disposta a lasciare che quell'uomo cambi il Sistema.

Uno dei più bei film mai realizzati. Adattato per lo schermo da Lawrence Hauber e Bo Goldman a partire dal romanzo di Ken Kesey già trasposto sul palcoscenico da Dale Wasserman, "Qualcuno volò sul nido del cuculo" è un film terrificante nel modo in cui rappresenta lo spirito di ribellione che si viene a creare in un uomo già problematico di suo, quando messo all'interno di un ambiente spersonalizzante come quello di un manicomio. Mantenendo le stesse idee del libro ma presentandole in modo meno schematico, più cinematografico, il film riesce ad essere attuale pur ambientando la storia nel 1963 (un anno dopo la pubblicazione del romanzo): Forman è stato bravo a non farsi influenzare dall'atmosfera a metà strada tra il poetico ed il paranoico che trasuda dalle pagine di quella che è diventata quasi una Bibbia atea per la generazione che ha manifestato contro la guerra in Vietnam.

Jack Nicholson offre la miglior interpretazione della sua carriera - sì, anche meglio di "Shining" - e per nostra fortuna è circondato da attori in stato di grazia. Ma al di là delle ottime prove di Louise Fletcher (Oscar), Brad Dourif (nomination) e Will Sampson, è Nicholson il centro del film. O meglio: è il personaggio di Nicholson ad essere il centro dell'universo rappresentato in questo film, un universo in cui lo spirito umano sembra essersi definitivamente arreso, dove gli sforzi di un singolo rimbalzano contro l'indifferenza di chi si cerca di aiutare. Ma "Qualcuno volò sul nido del cuculo" non è solo una parabola anticonformista, è un viaggio nella paura più umana di tutte: quella che i nostri difetti vengano ingigantiti agli occhi degli altri, e che questo ci renda degli emarginati. Emozionante come poche altre pellicole nella storia del cinema.
saluti a tutti


Un plauso a Bardo che ha frenato l'off topic, ha riportato la discussione sui consigli, ed ha fornito la più dettagliata ed interessante recensione della sezione!
Grande!
 
Piotr
Loggato
Pagine: 1 2 [3]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.062 secondi con 22 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Settembre 05, 2021, 00:03:04
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.01581 secondi con 6 query