Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Marzo 04, 2024, 12:30:06 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Ricette tipiche valentanesi e dell'alta Tuscia
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 13   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: il Cubo dei cessi  (Letto 132095 volte)
Fila Dritto
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 10


Guarda Profilo
« Risposta #30 il: Maggio 10, 2011, 15:49:08 »


bene. il R.U.P. dell'appalto dell' Info point è il Geometra del Comune Angelantonio Ranucci, soprattutto perchè è l'unico geometra del Comune.



Grazie per la precisazione, dunque tutti i 10 anni di lavori svolti dall'amministrazione del far male sono stati seguiti da tale geometra?


Il suo compenso che forse può apparire elevato a qlk ragazzetto disoccupato a cui magari è stato promesso proprio il "posto" da addetto all'info point è stato al netto della tassazione vigente di circa 280,00 €. Un capitale insomma!

Non avevo chiesto di postare la dichiarazione dei redditi del geometra comunale  ,ma visto che con i conti e le spese comunali vai forte perchè non dici quanti milioni di euro sono stati eseguiti in LAVORI negli ultimi 10 anni?

Così, giusto per capire, se la somma totale , oltre che apparire elevata per qualche ragazzetto, possa esserlo anche per altre categorie di persone.

 
Loggato
bardo
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 48



Guarda Profilo
« Risposta #31 il: Maggio 10, 2011, 16:25:49 »

AMAZZA 'E ZOZZERIA!!!


* ammazza 'a zozzerie.jpg (3.02 KB, 98x107 - visto 1090 volte.)
Loggato
sere
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 99



Guarda Profilo
« Risposta #32 il: Maggio 10, 2011, 16:37:36 »


Così, giusto per capire, se la somma totale , oltre che apparire elevata per qualche ragazzetto, possa esserlo anche per altre categorie di persone.

hai ragione sarebbe interessante conoscere gli importi totali delle opere, così come le varie voci di costo, primi fra tutte i compensi dei sempre presenti architetti Latilla e Scoponi. Tempo d'informarmi e riporterò, sarà anche l'occasione per conoscere gli indebitamenti per ogni opera.
Tieni presente inoltre, che per alcuni degli ultimi 10 anni erano stati fatti un incarico di collaborazione ad hoc ad ingegneri amici ed ad un geometra, pensionato, guarda caso molto attivo, adesso, per il solco dritto!
Loggato

"Per gli italiani la via più breve fra due punti è l'arabesco." E. Flaiano
silver fox
Cecco

Offline Offline

Posts: 3


Guarda Profilo
« Risposta #33 il: Maggio 10, 2011, 16:49:36 »

Dall’entrata in vigore del D.P.R. n. 554/99 ci si era posti il problema se un dipendente in possesso del diploma di geometra potesse essere nominato R.U.P. Questo era un problema molto sentito soprattutto negli enti di piccole dimensioni in quanto nel loro organico è già difficile trovare un tecnico ed ancor di più un tecnico laureato. La determinazione dell’Autorità di Vigilanza sui lavori pubblici n. 10 del 23.2.2001 ha precisato che la qualifica di geometra soddisfa la condizione imposta dalla legge quadro che il R.U.P. deve essere un tecnico e l’adeguatezza a ricoprire l’incarico è data dalla professionalità acquisita dal tecnico nel corso del tempo e dunque dall’esperienza maturata.

 

Nonostante la normativa richiede che il tecnico deve essere in possesso di un titolo di studio adeguato alla natura dell’intervento da realizzare  l’Autorità, con la sopracitata determinazione, ha ritenuto che le competenze e le capacità acquisite in almeno cinque anni di attività di tecnico nell’amministrazione, consentano di individuare nella figura professionale del geometra il soggetto idoneo ad essere nominato R.U.P. anche per opere che non rientrano nelle sue strette competenze. Infatti il ruolo del R.U.P. all’interno del ciclo di realizzazione dell’opera pubblica è piuttosto quello di project manager e quindi quello di fornire impulso al procedimento avvalendosi eventualmente di uno staff di supporto. La capacità che si richiede al soggetto è molto più organizzativa e propositiva che non meramente tecnica.

 

La possibilità quindi di nominare R.U.P. un geometra e la possibilità di avere il servizio tecnico convenzionato tra enti di cui si tratterà nel proseguio ha risolto i molti problemi che altrimenti si sarebbero sicuramente creati nei piccoli enti.

Aggiungerei a questa mia testimonianza: sono parimenti un RUP di altra pubblica amministrazione regionale, che conseguentemente al parere summenzionato il ruolo di RUP è un ruolo complesso e gravoso e che in molti casi come quello delle Piccole amministrazioni e di conseguenti scarse o scarsissime risorse tecniche a disposizione risulta quasi sempre un atto dovuto a cui un buon dipendente pubblico non si sottrae a fronte di un contributo integrativo rispetto alla propria busta paga irrilevante rispetto alla mole di lavoro, le proporzioni rimangono comunque sempre intorno allo zero punto percentuale e calano progressivamente sopra certe soglie. La normativa comunque è in continua evoluzione.
Loggato
Bardino
Catarcione
***
Offline Offline

Posts: 345


Bunga..."...ce piano per culo pure i marziani...!"


Guarda Profilo
« Risposta #34 il: Maggio 10, 2011, 18:00:48 »


 Magari questi ragazzetti tale cifra la paragonano alla paghetta settimanale ed evidentemente appare alta o per meglio dire "poco appropriata al GUSTO della nuova installazione".
 Ma come tutti sappiamo il gusto è soggettivo, quindi ad ognuno va lasciato libera espressione di giudizio.
 
 A mio parere quel coso di cemento è fuori luogo e messo vicino al nostro castello e la nostra porta fa...come dire...come posso esprimermi...ah si, fa un pò schifo.
 
 ...avrei fatto piuttosto un bel giardinetto con tante panchine dove metterci tanti bei vecchietti atti a fare il VERO centro informazioni!
 Ce la saremmo cavata con qualche quartino di vino buono!

 Però non è cemento armato quindi oggi non va di moda!
 Direi Aspettiamo la fine per valutare, ma non ce la faccio, spero che non ci arrivi alla fine!

 P.S. secondo voi c'è la possibilità di avere il cubotto in prestito per domani?! Vorrei utilizzarlo come mini bunker...sapete, domani qui a Roma dicono che tiri una brutta aria!
Azz...
 
 
Loggato

Puoi essere seduto sul trono più alto del mondo...ma sarai sempre e comunque seduto sul tuo culo...
Alfeuss
Administrator
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 1313


The Boss Founding


Guarda Profilo WWW
« Risposta #35 il: Maggio 10, 2011, 18:07:30 »


In particolar modo a  Fila Dritto e  Sere , e a tutti i nuovi utenti più o meno NASCOSTI, voglio ricordare che qui non si è al bar dove le parole una volta dette volano al vento.Qui rimangono indelebili, per sempre e possono essere sufficienti  per prendersi  una querela.

In internet non esiste anonimato e chiunque può  essere rintracciato dalla polizia postale  in  meno di 2 minuti ,quindi quando scrivete pensate almeno fino a 5 e accertatevi di non offendere nessuno  e di avere il permesso  nel pubblicare  documenti,foto  e nomi di persone.

Qui siamo in un forum non moderato, dove tutti possono scrivere ciò che vogliono ed allo stesso tempo si prendono anche  le responsabilità di ciò che dichiarano.

In qualità di amministratore e proprietario di questo dominio , non avendo i modi ed i mezzi nell'accertare ciò che state dichiarando mi dissocio completamente dal vostro modo  di pensare ed agire.

Alfio Chiavaioli.
www.valentano.net
Loggato

Pirata Lacustre   Valentano Blog
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #36 il: Maggio 10, 2011, 20:00:20 »



Ma dato che ci siamo facciamo un po di chiarezza:
L'info point dovrebbe costare 181.230,00 €, provenienti dai fondi messi a

quello che mi chiedo e non trovo risposta è perché un privato con un cifra così ci fa la casa per la vita  e un ente pubblico lo spende per un cubetto di cemento. Come mai i costi pubblici sono sempre così stratosferici.... mah

Quello che io invece non mi spiego è come mai quando si parla di sanità e istruzione si fanno le lastre ai confronti costi benefici e malgrado tutto (bisogna essere ciechi nel non capire che sia salute che istruzione sono investimenti per il futuro) si taglia senza pietà, e invece quando c'è da spendere in cemento, nessuno si cura di valutare lo stesso rapporto costo benefini: vorrei sapere dai ben informati sempre pronti a difendere qualsiasi scelta dell'amministrazione uscente, specie quelle architettoniche, visto che  qualcuno parlava di rendering che potevano rendere "bello" questo cubo(*), quanto questi 181.230,00 € renderanno alle casse del Comune. Perché, non so a voi, a prescindere da polemiche più o meno personali, a me viene proprio difficile immaginare per il Comune rientri già a 3-4 cifre da un info-point in un paese come Valentano, fosse stato anche in stile architettonico più adeguato a ciò che sta intorno.

(*) A Napoli c'è un magnifico detto: "E voglia 'a mettere rum, chi nasce strunz' nun po' addiventà babbà"
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #37 il: Maggio 10, 2011, 21:32:53 »


In particolar modo a  Fila Dritto e  Sere , e a tutti i nuovi utenti più o meno NASCOSTI, voglio ricordare che qui non si è al bar dove le parole una volta dette volano al vento.Qui rimangono indelebili, per sempre e possono essere sufficienti  per prendersi  una querela.

In internet non esiste anonimato e chiunque può  essere rintracciato dalla polizia postale  in  meno di 2 minuti ,quindi quando scrivete pensate almeno fino a 5 e accertatevi di non offendere nessuno  e di avere il permesso  nel pubblicare  documenti,foto  e nomi di persone.

Qui siamo in un forum non moderato, dove tutti possono scrivere ciò che vogliono ed allo stesso tempo si prendono anche  le responsabilità di ciò che dichiarano.

In qualità di amministratore e proprietario di questo dominio , non avendo i modi ed i mezzi nell'accertare ciò che state dichiarando mi dissocio completamente dal vostro modo  di pensare ed agire.

Alfio Chiavaioli.
www.valentano.net


più che dissociarti dovresti cancellare certi scritti e gli autori per via di quella responsabilità dell'editore che, in qualche modo e in maniera se vogliamo arbitraria, è stata estesa ai proprietari dei domini web. Tu conosci gli IP (che in realtà sono utili solo se uno scrive da una rete sennò sono mutabili), ma la cosa migliore è - se riscontri qualche cosa di censurabile - cancellarla insieme agli autori
Loggato

Fic@sciapa
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 36


Guarda Profilo
« Risposta #38 il: Maggio 10, 2011, 21:46:04 »

Dall’entrata in vigore del D.P.R. n. 554/99 ci si era posti il problema se un dipendente in possesso del diploma di geometra potesse essere nominato R.U.P. Questo era un problema molto sentito soprattutto negli enti di piccole dimensioni in quanto nel loro organico è già difficile trovare un tecnico ed ancor di più un tecnico laureato. La determinazione dell’Autorità di Vigilanza sui lavori pubblici n. 10 del 23.2.2001 ha precisato che la qualifica di geometra soddisfa la condizione imposta dalla legge quadro che il R.U.P. deve essere un tecnico e l’adeguatezza a ricoprire l’incarico è data dalla professionalità acquisita dal tecnico nel corso del tempo e dunque dall’esperienza maturata.

 

Nonostante la normativa richiede che il tecnico deve essere in possesso di un titolo di studio adeguato alla natura dell’intervento da realizzare  l’Autorità, con la sopracitata determinazione, ha ritenuto che le competenze e le capacità acquisite in almeno cinque anni di attività di tecnico nell’amministrazione, consentano di individuare nella figura professionale del geometra il soggetto idoneo ad essere nominato R.U.P. anche per opere che non rientrano nelle sue strette competenze. Infatti il ruolo del R.U.P. all’interno del ciclo di realizzazione dell’opera pubblica è piuttosto quello di project manager e quindi quello di fornire impulso al procedimento avvalendosi eventualmente di uno staff di supporto. La capacità che si richiede al soggetto è molto più organizzativa e propositiva che non meramente tecnica.

 

La possibilità quindi di nominare R.U.P. un geometra e la possibilità di avere il servizio tecnico convenzionato tra enti di cui si tratterà nel proseguio ha risolto i molti problemi che altrimenti si sarebbero sicuramente creati nei piccoli enti.

Aggiungerei a questa mia testimonianza: sono parimenti un RUP di altra pubblica amministrazione regionale, che conseguentemente al parere summenzionato il ruolo di RUP è un ruolo complesso e gravoso e che in molti casi come quello delle Piccole amministrazioni e di conseguenti scarse o scarsissime risorse tecniche a disposizione risulta quasi sempre un atto dovuto a cui un buon dipendente pubblico non si sottrae a fronte di un contributo integrativo rispetto alla propria busta paga irrilevante rispetto alla mole di lavoro, le proporzioni rimangono comunque sempre intorno allo zero punto percentuale e calano progressivamente sopra certe soglie. La normativa comunque è in continua evoluzione.


Visto che sei così informato,potresti,gentilmente,anche elencarci i compiti del RUP?
Loggato
cryptex
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 26


Guarda Profilo
« Risposta #39 il: Maggio 11, 2011, 11:23:43 »

Dall’entrata in vigore del D.P.R. n. 554/99 ci si era posti il problema se un dipendente in possesso del diploma di geometra potesse essere nominato R.U.P. Questo era un problema molto sentito soprattutto negli enti di piccole dimensioni in quanto nel loro organico è già difficile trovare un tecnico ed ancor di più un tecnico laureato. La determinazione dell’Autorità di Vigilanza sui lavori pubblici n. 10 del 23.2.2001 ha precisato che la qualifica di geometra soddisfa la condizione imposta dalla legge quadro che il R.U.P. deve essere un tecnico e l’adeguatezza a ricoprire l’incarico è data dalla professionalità acquisita dal tecnico nel corso del tempo e dunque dall’esperienza maturata.

 

Nonostante la normativa richiede che il tecnico deve essere in possesso di un titolo di studio adeguato alla natura dell’intervento da realizzare  l’Autorità, con la sopracitata determinazione, ha ritenuto che le competenze e le capacità acquisite in almeno cinque anni di attività di tecnico nell’amministrazione, consentano di individuare nella figura professionale del geometra il soggetto idoneo ad essere nominato R.U.P. anche per opere che non rientrano nelle sue strette competenze. Infatti il ruolo del R.U.P. all’interno del ciclo di realizzazione dell’opera pubblica è piuttosto quello di project manager e quindi quello di fornire impulso al procedimento avvalendosi eventualmente di uno staff di supporto. La capacità che si richiede al soggetto è molto più organizzativa e propositiva che non meramente tecnica.

 

La possibilità quindi di nominare R.U.P. un geometra e la possibilità di avere il servizio tecnico convenzionato tra enti di cui si tratterà nel proseguio ha risolto i molti problemi che altrimenti si sarebbero sicuramente creati nei piccoli enti.

Aggiungerei a questa mia testimonianza: sono parimenti un RUP di altra pubblica amministrazione regionale, che conseguentemente al parere summenzionato il ruolo di RUP è un ruolo complesso e gravoso e che in molti casi come quello delle Piccole amministrazioni e di conseguenti scarse o scarsissime risorse tecniche a disposizione risulta quasi sempre un atto dovuto a cui un buon dipendente pubblico non si sottrae a fronte di un contributo integrativo rispetto alla propria busta paga irrilevante rispetto alla mole di lavoro, le proporzioni rimangono comunque sempre intorno allo zero punto percentuale e calano progressivamente sopra certe soglie. La normativa comunque è in continua evoluzione.


Visto che sei così informato,potresti,gentilmente,anche elencarci i compiti del RUP?

Risposta non ci fu? Troppo difficile la domanda...o la risposta?
Loggato
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #40 il: Maggio 11, 2011, 11:40:41 »


Visto che sei così informato,potresti,gentilmente,anche elencarci i compiti del RUP?

Google è amico di tutti:
http://www.na.astro.it/oacweb/oacweb_servizi/ufficio_tecnico/documenti/responsabile_unico1.pdf
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
bardo
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 48



Guarda Profilo
« Risposta #41 il: Maggio 11, 2011, 11:59:28 »

Per chi sostiene che Valentano negli ultimi anni abbia perso un po’ di “personalità” spezzo una lancia a favore della suddetta opera e soprattutto al suo o ai suoi progettisti (non credo che una sola mente sia stata in grado di concepire ciò).

I progettisti dovendo abbattere una costruzione per edificarla un’altra con finalità assolutamente diverse tirano fuori tutto il loro genio creativo per rievocare il passato di ciò che è stato demolito (vecchi cessi).

Collocando il “cubotto” così tanto menzionato, alla sommità della struttura, esaltano sia le forme dell’opera sia instaurano una sorta di ponte temporale diretto a commemorare quello che ora non c’è più, lasciandolo indelebile nella memoria di chi ha usufruito anche una sola volta del necessario luogo.

Citando da fonte  internet
“Manufatti in cls vibrati a sformatura continua, normalmente impiegati in edilizia civile o stradale (rinforzati), artigianale e industriale per raccordare e rendere ispezionabili linee fognarie”
QUESTO E’ IL LEGAME TRA VECCHI0 E NUOVO!!!


* pozzetto informativo.gif (14.95 KB, 185x145 - visto 1002 volte.)
Loggato
ducatodicastro
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 83


Guarda Profilo
« Risposta #42 il: Maggio 11, 2011, 13:19:43 »

Tanto ardore e partecipazione rende indispensabile un contributo.
Ecco il mio.
Diciamo che il cubotto bello proprio non è, e trovo condivisibile chi
evidenzia che il contesto necessiterebbe d'altro.
Almeno speriamo che diventi una fucina per la rinascita del Paesello,
cosa che farebbe piacere proprio a tutti.
Loggato
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #43 il: Maggio 11, 2011, 19:04:37 »

visto che si va sul filosofico, scomodiamo qualche nozione di estetica (quella che parte da Aristotele) e diciamo che il cubo rappresenta per l'area razionale dell'uomo quello che la sfera rappresenta per la sua parte spirituale: la perferzione. Un greco aspira alla sfera come un romano aspirerebbe al cubo. Ma aspirare al cubo potrebbe dare qualche problema bronchiale. E' superfluo dire che, se si vuole, si riesce a giustificare tutto e forse non sempre è il caso di farlo
Loggato

Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #44 il: Maggio 16, 2011, 12:42:43 »


In particolar modo a  Fila Dritto e  Sere , e a tutti i nuovi utenti più o meno NASCOSTI, voglio ricordare che qui non si è al bar dove le parole una volta dette volano al vento.Qui rimangono indelebili, per sempre e possono essere sufficienti  per prendersi  una querela.

In internet non esiste anonimato e chiunque può  essere rintracciato dalla polizia postale  in  meno di 2 minuti ,quindi quando scrivete pensate almeno fino a 5 e accertatevi di non offendere nessuno  e di avere il permesso  nel pubblicare  documenti,foto  e nomi di persone.

Qui siamo in un forum non moderato, dove tutti possono scrivere ciò che vogliono ed allo stesso tempo si prendono anche  le responsabilità di ciò che dichiarano.

In qualità di amministratore e proprietario di questo dominio , non avendo i modi ed i mezzi nell'accertare ciò che state dichiarando mi dissocio completamente dal vostro modo  di pensare ed agire.

Alfio Chiavaioli.
www.valentano.net

Alfio,
abbi pazienza ma questo tuo intervento lo ritengo del tutto fuori luogo. Se ritieni che ci sia qualcosa di illegale e/o offensivo oppure se qualcuno non sta rispettando il regolamento sottorscritto al momento della iscrizione, allora censura direttamente e manda la notifica del motivo della censura a chi e' interessato. Altrimenti ti stai zitto, non ci puoi fare il pistolotto come ai bambini. qui siamo tutti adulti e maggiorenni.

ciao
Giovanni
Loggato
Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 13   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.077 secondi con 22 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Giugno 28, 2022, 14:37:12
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.01976 secondi con 6 query