Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Gennaio 20, 2021, 10:35:55 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Ricette tipiche valentanesi e dell'alta Tuscia
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Istallato rilevatore di velocità in via della villa  (Letto 8359 volte)
FiGe65
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 56


Guarda Profilo
« il: Agosto 08, 2011, 23:24:20 »

Eccolo,

purtroppo sembra servire a poco visto che in soli 5 minuti che mi sono fermato  per scattare qualche foto sono passate molte macchine che superavano di molto il limite di 50 km/h.



P.s. sembra che gli istallatori avessero perso la bussola,visto che hanno orientato il pannello solare di alimentazione esattamente a nord!


* 08082011740-1.jpg (44.39 KB, 480x360 - visto 430 volte.)

* 08082011736-2.jpg (48.75 KB, 480x360 - visto 404 volte.)

* 08082011738-1.jpg (47.09 KB, 480x360 - visto 422 volte.)
Loggato

Al Mondo tocca sapecce stà
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #1 il: Agosto 14, 2011, 02:31:24 »

Piu' avanti c'e' una postazione fissa per il rilevatore che fa le multe o si piazzano con quella mobile saltuariamente come avveniva in passato (se non sbaglio all'ingresso di Computerville)?
Inoltre secondo te non e' assurdo il limite a 50 in quel tratto di strada. Come hai osservato tu nessuno lo rispetta. Ma mica significa che sono tutti dei pirati della strada Forse e' proprio difficil rispettare quel limite in quell'area. Cosa me pensi?
Loggato
FiGe65
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 56


Guarda Profilo
« Risposta #2 il: Agosto 14, 2011, 23:34:24 »

Non c'è una postazione fissa e quella mobile non si vede più ormai da anni.

Il rilevatore è stato piazzato proprio davanti casa mia  distante circa 400 metri dal cartello che indica che siamo dentro il centro abitato di Valentano con la relativa tabella del limite di 50 km/h.

Quindi si deduce che in quel tratto non si può superare tale limite.

Secondo me ci vorrebbe un autovelox fisso ben visibile che scoraggi la gente ad andare a velocità sostenuta come già sperimentato in altri tratti di strade della nostra provincia.

Ormai i semplici rilevatori di velocità sono stati "sgamati" da tutti e la gente non rallenta più,anzi qualcuno ne approfitta per testare la propria macchina!

Ti giuro che molte volte uscire dal cancello di casa o attraversare la strada per portare i bambini alla fermata dello scuolabus è una vera impresa e questo non solo per me ma per tutte le decine di persone che hanno un accesso in questa via e per quelle che abitano in via della corte, via del solco, il fusaro e Villa Fontane.

Da quando c'è il rilevatore sono ancora più preoccupato, perchè se prima notavo soltanto le macchine e i tir che andavano veloci,ora vedo(mi rimane comodissimo) che quasi tutte superano i 50 km/h e molte sfrecciano a oltre 100-120 Km/h e penso a cosa potrebbe succedere se, di fronte a un ostacolo che si possa presentare, questi pirati come li chiami tu, dovessero frenare improvvisamente!

 



Loggato

Al Mondo tocca sapecce stà
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #3 il: Agosto 15, 2011, 12:32:37 »

Capisco la necessita' che la gente vada piano come tu spiegavi. Ma ammetterai che se TUTTI non rispettano il limite di 50 e' perche' c'e' qualche problema "strutturale" e non che tutti siano in malafede.
Il problema "strutturale" piu' grande e' che secondo me il 99% della gente non si rende conto di essere all'interno di un centro abitato (anche se il cartello Valentano sia correttamente esposto).
Secondo me aumentare il limite a 60 in quel tratto di strada sarebbe piu ragionevole e inviterebbe anche i piu spericolati a ridurre la velocita'.
Gli autovelox li trovo odiosi perche molto spesso sono usati in maniera malevola dalle amministrazioni comunali, con il solo intento di fare cassa.

Ciao
Gio
Loggato
Alfeuss
Administrator
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 1313


The Boss Founding


Guarda Profilo WWW
« Risposta #4 il: Agosto 16, 2011, 11:31:29 »

 

Concordo con il pensiero dello zio Fige65 
Questo tratto di strada è pericolosissimo e caro Gio invece di innalzare il limite a 60 ci sarebbe da ridurlo anche sotto i 50 Km/h.Ieri per carità giornata eccezionale di traffico ma non si riusciva ad attraversare la strada dal gran numero e dalla velocità delle macchine che percorrono via della Villa.Non ti scordare che siamo in un centro abitato dove spesso ad attraversare la strada sono donne con il passeggino , bambini e non canguri.

Il rilevatore secondo me andava posizionato prima del bivio per Villa Fontane altro punto molto pericoloso per tutte le macchine che si immettono in via della villa o che attraversano per andare in via del fusaro.Non capisco con che criterio la provincia (o chi per lei)  l'abbia installato in quel punto,ma da chi posiziona la  cella fotovoltaica a nord non c'è da pretendere molto!

Osservando le macchine che transitano il rilevatore influirà per essere buoni per un 5-6%.
Sono pochissime le macchine che rallentano,quasi tutte comunque sopra i 50 km/h e non è difficile leggere sul rilevatore cifre a tre numeri.

Tutto questo sulla carreggiata che da Latera porta a Valentano, sul senso contrario  non è stato preso nessun provvedimento e non è che in questo senso di percorrenza non ci siano problemi ( incidente scuola bus/ Tir ) Docet.

IMHO i provvedimenti presi fino ad ora (rilevatore oggi, indicatori di attraversamento pedonale in passato ) sono nulli. Se veramente si vuole risolvere questo problema si deve installare un autovelox fisso come quello alla Commenda o mettere i vigili urbani a "fermare" un po' di macchine.
Loggato

Pirata Lacustre   Valentano Blog
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #5 il: Agosto 16, 2011, 12:49:31 »



Concordo con il pensiero dello zio Fige65  
Questo tratto di strada è pericolosissimo e caro Gio invece di innalzare il limite a 60 ci sarebbe da ridurlo anche sotto i 50 Km/h.Ieri per carità giornata eccezionale di traffico ma non si riusciva ad attraversare la strada dal gran numero e dalla velocità delle macchine che percorrono via della Villa.Non ti scordare che siamo in un centro abitato dove spesso ad attraversare la strada sono donne con il passeggino , bambini e non canguri.

Il rilevatore secondo me andava posizionato prima del bivio per Villa Fontane altro punto molto pericoloso per tutte le macchine che si immettono in via della villa o che attraversano per andare in via del fusaro.Non capisco con che criterio la provincia (o chi per lei)  l'abbia installato in quel punto,ma da chi posiziona la  cella fotovoltaica a nord non c'è da pretendere molto!

Osservando le macchine che transitano il rilevatore influirà per essere buoni per un 5-6%.
Sono pochissime le macchine che rallentano,quasi tutte comunque sopra i 50 km/h e non è difficile leggere sul rilevatore cifre a tre numeri.

Tutto questo sulla carreggiata che da Latera porta a Valentano, sul senso contrario  non è stato preso nessun provvedimento e non è che in questo senso di percorrenza non ci siano problemi ( incidente scuola bus/ Tir ) Docet.

IMHO i provvedimenti presi fino ad ora (rilevatore oggi, indicatori di attraversamento pedonale in passato ) sono nulli. Se veramente si vuole risolvere questo problema si deve installare un autovelox fisso come quello alla Commenda o mettere i vigili urbani a "fermare" un po' di macchine.

Come ripeto non sto sindacando sulla necessita' o meno che la gentte vada piano in quel tratto di strada. Ma penso che per il bene comune e' meglio che certi limiti (stradali) siano introdotti in maniera ragionevole e sopratutto in maniera che tutti siano invitati a rispettarli. Come anche tu hai ammesso, nessuno rispetta il limite in quell'area. E' allora ovvio che non puoi immaginare che si tratti di malafade generalizzata ma invece ci sono dei problemi strutturali.
Ma tu pensi che il problema sia davvero per le velocita' comprese tra 50 a 60? Sai quale e' la differenza di spazio di arresto tra le due velocita': 9 metri su strada asciutta e 13 su strda bagnata!! Fai qui il calcolo: http://www.ptaroni.com/progetti/sparres.htm. Insomma secondo me sarebbe piu' ragionevole un 60 visto che comunque si tratta di una strada statale ed eviterebbe la multa salata per i malcapitati che vanno sotto i 60 e non sono della zona (in caso di controllo con rilevatore).
I canguroidi infatti hanno come limite 60 km/h nei centri abitati. In alcune aree il limite e' a 40 km/h ma e' dove praticamente c'e' sempre traffico ed e' quindi impossibile andare sopra i 40. Ovviamente loro non hanno tolleranza e ti becchi la multa anche se sfori di 1 km/h e credimi le multe sono piu salte che in Italia. Era tanto per farti capire che adottano limiti di velocita' ragionevoli che possono essere ragionevolmente rispettati. A me fa ridere per esempio il limite a 50 su alcuni tratti della Colombo a Roma !
La cosa che scrivo non e' banale, ma ha implicazioni notevoli nell'ambito della sicurezza. Studi di settore hanno determinato che le condizioni per un sorpasso esistono quando il sorpassante viaggiava prima di incontrare la macchina piu lente a una velocita' 20 km/h superiore. Per differenze minori la voglia di sorpasso viene scoraggiata e il sorpassante rinucia e si mette "a ruota".
Ora immagina che un tir che viaggia a 70 km/h proveniente da latera si trovi una macchina locale al bivio de le fontane che viaggia ad esempio a 40 km/h (limite che vorresti introdurre tu), secondo gli studi di settore il tir sarebbe invogliato a sorpassare se per caso fosse distratto e non vedesse il segnale di centro abitato. Se invece il limite fosse a 60 e la macchina che incontra viaggia alla stessa velocita' (60) il tir sempre sencodo gli stessi studi sarebbe scoraggiato al sorpasso.
Questo e' solo un esempio, ma secondo te quale e' la situazione piu sicura?

Ciao
Gio


Loggato
extrem
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 25


Guarda Profilo
« Risposta #6 il: Agosto 16, 2011, 22:13:50 »

E' ora che venga istallato non un solo un rilevatore fisso ma due da posizionare uno all'altezza dell'incrocio tra Via della villa e Via della corte, per intenderci davanti alla casa di Zappatore, e l'altro all'altezza dell'incrocio delle Fontane. E' una strada che che non può in nessun modo essere percorsa alla velocità folli di oggi. Per quel che mi riguarda abbasserei addirittura il limite di velocità. Chi non conosce la storia di quel pezzo di strada dovrebbe sapere che la carreggiata antica è quasi come quella attuale, provate a mettere un fila di tigli sulla destra andando verso Latera e il gioco è fatto. Una volta c'era solo quattro case, quattro di numero, e vi passavano per la quasi totalità solo carretti, qualche autotreno e poche macchine. Oggi quella strada deve sopportare TIR carichi di centinaia di quintali, autobus e macchine che sfrecciano a 120-140 Kmh. Non possiamo continuare ad abusare della buona sorte perché quella strada è utilizzata da anziani, mamme con i passeggini e durante tutto l'anno scolastico dallo scuolabus.
Loggato
Alfeuss
Administrator
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 1313


The Boss Founding


Guarda Profilo WWW
« Risposta #7 il: Agosto 18, 2011, 11:41:31 »

E' allora ovvio che non puoi immaginare che si tratti di malafade generalizzata ma invece ci sono dei problemi strutturali.


Più che strutturali ci sono problemi culturali e di completo menefreghismo verso il prossimo.La cronaca è piena di criminali che per non rispettare le leggi stradali mietono migliaia di vittime all'anno.


Ma tu pensi che il problema sia davvero per le velocita' comprese tra 50 a 60? Sai quale e' la differenza di spazio di arresto tra le due velocita': 9 metri su strada asciutta e 13 su strda bagnata!!

Sai che la distanza di arresto di un oggetto è anche in funzione della sua massa ?
Sai che questo tratto di strada è percorso non solo da micro machines ma da numerosissimi Tir ?
Sai che la massa di un tir può essere anche  superiore a 10000 Kg ?
Sai che il grip stradale in oggetto non è pari a quello di un autodromo ?
Sai che non tutti sono piloti e che i riflessi possono variare da soggetto a soggetto?
Sai che non tutti gli autoveicoli son dotati di sistemi abs, e che non tutti viaggiano con gomme in ottime condizioni sia di usura che di gonfiaggio?

Insomma il calcolo da te proposto è veramente troppo semplicistico e lascia il tempo che trova, ogni autoveicolo e soprattutto ogni guidatore è diverso dagli altri.

Il dato che deve far riflettere secondo me è che nelle migliori delle ipotesi il tempo di arresto minimo di un' utilitaria che viaggia  a 50 km/h è di circa 25 metri.

Distanza molto sufficiente per provocare un grosso incidente, e se vieni  a vedere in via della Villa (ti attivo una webcam    ? ) ti renderai conto che sono veramente pochi i veicoli che rispettano tale limite.

Se in Italia in un centro abitato il limite è di 50 Km/h credo che questo dato abbia un suo "perchè" e vada rispettato e non contestato.

Video di un Crash Test di un autocarro che viaggia a 70 Kh/h

Loggato

Pirata Lacustre   Valentano Blog
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #8 il: Agosto 19, 2011, 15:31:07 »

ma mi domando perché prima fanno le strade ad alto scorrimento e poi ci costruiscono attorno. Mi ricordo quando fecero la variante di capodimonte: una pacchia durata pochi mesi perché poi anche i lacuali si sono messi a costruire a ridosso della strada e adesso c'è il limite fisso a 70 (che è sempre meglio di 50, ma sempre poco coerente con il tipo di strada). Ma i lacuali, che sono astuti, mica li vedi mai attraversare la strada, sapendo del pericolo di venire spianati, limite sì o limite no. Mai visto un capodimontano attraversare la strada da quelle parti. Che abbiano le ali? 
Loggato

robertom
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 175


Guarda Profilo
« Risposta #9 il: Settembre 16, 2011, 22:06:47 »

Il rilevatore è stato piazzato proprio davanti casa mia  distante circa 400 metri dal cartello che indica che siamo dentro il centro abitato di Valentano con la relativa tabella del limite di 50 km/h.

Anch'io me lo ricordo il cartello del limite di 50 km/h installato prima del rilevatore, ma... mi sbaglio o è soltanto un ricordo? (Leggi: c'è ancora?)

 
Loggato

A proposito di mancanza di informazioni: [omissis] quello col "nick" strano ha detto che è tipico in comune che i portici rimangano liberi [cit.].
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #10 il: Settembre 23, 2011, 15:35:14 »

E' allora ovvio che non puoi immaginare che si tratti di malafade generalizzata ma invece ci sono dei problemi strutturali.


Più che strutturali ci sono problemi culturali e di completo menefreghismo verso il prossimo.La cronaca è piena di criminali che per non rispettare le leggi stradali mietono migliaia di vittime all'anno.


Ma tu pensi che il problema sia davvero per le velocita' comprese tra 50 a 60? Sai quale e' la differenza di spazio di arresto tra le due velocita': 9 metri su strada asciutta e 13 su strda bagnata!!

Sai che la distanza di arresto di un oggetto è anche in funzione della sua massa ?
Sai che questo tratto di strada è percorso non solo da micro machines ma da numerosissimi Tir ?
Sai che la massa di un tir può essere anche  superiore a 10000 Kg ?
Sai che il grip stradale in oggetto non è pari a quello di un autodromo ?
Sai che non tutti sono piloti e che i riflessi possono variare da soggetto a soggetto?
Sai che non tutti gli autoveicoli son dotati di sistemi abs, e che non tutti viaggiano con gomme in ottime condizioni sia di usura che di gonfiaggio?

Insomma il calcolo da te proposto è veramente troppo semplicistico e lascia il tempo che trova, ogni autoveicolo e soprattutto ogni guidatore è diverso dagli altri.

Il dato che deve far riflettere secondo me è che nelle migliori delle ipotesi il tempo di arresto minimo di un' utilitaria che viaggia  a 50 km/h è di circa 25 metri.

Distanza molto sufficiente per provocare un grosso incidente, e se vieni  a vedere in via della Villa (ti attivo una webcam    ? ) ti renderai conto che sono veramente pochi i veicoli che rispettano tale limite.

Se in Italia in un centro abitato il limite è di 50 Km/h credo che questo dato abbia un suo "perchè" e vada rispettato e non contestato.

Video di un Crash Test di un autocarro che viaggia a 70 Kh/h



Io capisco la necessita talvolta in questo sito di sfoggiare le proprie doti da professore (sara' forse dovuta alla noia peasana?), pero' a volte in questo esercizio di lodevole esibizionismo si perde di vista un po' di sano buon senso:
1) e' inutile mettere un limite di velocita' dove sai per certo che nessuno lo rispetterebbe se non implementi dei sistemi di controllo attivi ma soprattutto passivi dfella velocita'
2) Non posso credere che tu possa pensare che a tua detta i numerosi criminali che investono senza pieta' i pedoni, incuranti di ogni sprezzo del pericolo viaggino tutti tra una velocita' compresa tra i 50 e i 60 km/h!

Prova inoltre a dare una occhiata ai dati sugli incidenti stradali delle strade extraurbane, noterai con stupore che in corrispondenza della entrata in vigore della legge Ferri (nei primi anni novanta credo ma non ricordo bene) che imponeva il limite di 90 km/h nelle strade extraurbane e di 130 nelle autostrade ha visto impennare notevolmente il numero degli incidenti stradali nelle strade extraurbane. La curva era descrescente fino alla entrata in vigore della legge impennandosi immediatamente dopo. Questo per dirti che non in tutte le circostanze un abbassamento del limite di velocita', soprattutto quando non accompagnato da cambiamenti strutturali della infrastruttura viaria, corrispondono in effetti positivi. La teoria che spiega questo "strano" fenomeno ho cercato di accennarla in un post precedente quando facevo l'esempio del sorpasso, ma ovviamente anche li come dici tu ho usato una terminologia "semplicistica", ma evidentemente non posso essere alla altezza dei salotti intellettuali valentanesi Smile

Fammi sapere se vuoi leggere di piu in merito a quanto scrivo potrei ricercarti delle pubblicazioni del mio vecchio prof di infrastrutture viarie della universita' di Roma che al tempo dei miei studi ci presento'.


Ciao
Gio
Loggato
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.05 secondi con 22 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Gennaio 07, 2021, 13:06:03
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.00889 secondi con 6 query