Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Luglio 28, 2021, 21:21:07 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Ricette tipiche valentanesi e dell'alta Tuscia
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: [1] 2   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Valentano come la grande metropoli?  (Letto 12934 volte)
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« il: Maggio 01, 2008, 21:45:13 »

Lo sapevo che la larga banda ci avrebbe avvicinato alle grandi metropoli, nel bene o nel male... 

Sicuramente avrete sentito la notizia della pubblicazione sul sito dell'Agenzia delle Entrate della lista dei redditi dichiarati nel 2005; e soprattutto sarete a conoscenza del fatto che la gran polemica che ne è seguita (E' giusto? Non è giusto?) ha fatto fare retromarcia al viceministro Visco e i dati sono stati tolti. Restano comunque a disposizione di chiunque presso gli uffici comunali, visto che dal 1973 tali elenchi sono di dominio pubblico.

Ebbene, dopo che dal sito dell'Agenzia delle Entrate tali elenchi sono spariti, sono subito riapparsi nelle reti di P2P, da cui sono liberamente scaricabili: tutti? Non proprio, solo quelli di alcuni comuni: in genere i più grandi (i romani, per esempio, non hanno resistito alla tentazione di sapere quanto guadagni Francesco Totti, immagino), ma anche alcuni più piccoli, con una sopresa, leggete qua:
http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=7423&numero=999

Siccome so che la ceccaggine valentanese non ha confini, vi do anche una dritta su come scaricarli: usate il codice catastale del comune che vi interessa... 
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
Alfeuss
Administrator
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 1313


The Boss Founding


Guarda Profilo WWW
« Risposta #1 il: Maggio 02, 2008, 00:50:07 »

Citazione
Ma se vivete a Bascapè (provincia di Pavia, 1500 abitanti), Buttigliera (provincia di Asti, 2300 abitanti), Dignano (provincia di Udine, 2300 abitanti), Vallebona (provincia di Imperia, 1200 abitanti) o Valentano (provincia di Viterbo, 3000 abitanti), sentitevi come se aveste vinto alla lotteria: siete stati "estratti" e le vostre dichiarazioni dei redditi del 2005 sono di nuovo online.


Ma questi mica lo sanno che  Valentano vanta numerosi " smanettoni informatici " e detiene il primato di comune più cecco del Viterbese....Altro che vincite alla lotteria,qui si tratta  di solide realtà 

Ps. Vedere il reddito dei vicini di casa non ha prezzo !   

PPS : Come suggerito da ciocchetto   ""  L569 ""  è un ottimo alimento per muli 
Loggato

Pirata Lacustre   Valentano Blog
Luigi
Visitatore
« Risposta #2 il: Maggio 02, 2008, 09:59:49 »

Visco....senza parole!!!!!Che schifo!!!!
Loggato
gieffe
Visitatore
« Risposta #3 il: Maggio 02, 2008, 17:14:01 »

Visco....senza parole!!!!!Che schifo!!!!

Non ci vedo niente di male a rendere noti i redditi. Il problema è che sono solo redditi dichiarati. Il che vuol dire che per alcuni (dipendenti) sono quelli reali; per gli altri non è detto. Quindi alla fine non è che dicano il vero. I ricchi, leggendo quelli dei dipendenti possono dire: ammazza che fessi; i poveri, leggendo quelli dei ricchi diranno: ammazza che dritti :-)
Loggato
Luigi
Visitatore
« Risposta #4 il: Maggio 02, 2008, 17:16:20 »

Visco....senza parole!!!!!Che schifo!!!!

Non ci vedo niente di male a rendere noti i redditi. Il problema è che sono solo redditi dichiarati. Il che vuol dire che per alcuni (dipendenti) sono quelli reali; per gli altri non è detto. Quindi alla fine non è che siano del tutto indicativi
Si ma la privacY??? per fortuna c'è un garante che ha oscurato tutto!!!!!
Loggato
gieffe
Visitatore
« Risposta #5 il: Maggio 02, 2008, 17:20:47 »

Visco....senza parole!!!!!Che schifo!!!!

Non ci vedo niente di male a rendere noti i redditi. Il problema è che sono solo redditi dichiarati. Il che vuol dire che per alcuni (dipendenti) sono quelli reali; per gli altri non è detto. Quindi alla fine non è che siano del tutto indicativi
Si ma la privacY??? per fortuna c'è un garante che ha oscurato tutto!!!!!

Non sono dati sensibili (nè cosa di cui avere qualche riserbo tipo dati genetici, malattie, ecc.), ma dati che dovrebbero essere pubblici. Peraltro gli stipendi pubblici sono cosa nota (possono variare un po' con le voci variabili, ma poca cosa). Se anche molti professionisti avesssero la stessa trasparenza il popolo apprezzerebbe (o loro setssi si vergognerebbero un po' a non fare la fattura, a fare una ricevuta con un importo senza 2 zeri, ecc.ecc.). Gli stessi grillini, apprezzato il reddito del popular divo, l'hanno un po' schifato... pensavano che era povero solo perché non si pettina?
Loggato
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #6 il: Maggio 02, 2008, 22:35:06 »

Si ma la privacY??? per fortuna c'è un garante che ha oscurato tutto!!!!!

Luigi, le dichiarazioni dei redditi dei residenti sono di pubblico dominio e liberamente consultabili presso l'albo pretorio di ogni comune. Di che privacy vogliamo parlare?
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #7 il: Maggio 02, 2008, 22:38:05 »

Non sono dati sensibili (nè cosa di cui avere qualche riserbo tipo dati genetici, malattie, ecc.), ma dati che dovrebbero essere pubblici. Peraltro gli stipendi pubblici sono cosa nota (possono variare un po' con le voci variabili, ma poca cosa). Se anche molti professionisti avesssero la stessa trasparenza il popolo apprezzerebbe (o loro setssi si vergognerebbero un po' a non fare la fattura, a fare una ricevuta con un importo senza 2 zeri, ecc.ecc.). Gli stessi grillini, apprezzato il reddito del popular divo, l'hanno un po' schifato... pensavano che era povero solo perché non si pettina?

Non è che lo status di dipendente (pubblico e non) renda automaticamente santi e probi cittadini: non si può certo escludere che ci siano dipendenti pubblici con un secondo lavoro in nero, di cui come tale non risulta traccia alcuna all'agenzia delle entrate.
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
Luigi
Visitatore
« Risposta #8 il: Maggio 03, 2008, 14:56:01 »

Se non è reato allora perchè la procura di Roma ha aperto un'inchiesta per violazione dell.art 167 del codice della privacy?
Loggato
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #9 il: Maggio 03, 2008, 15:45:36 »

Se non è reato allora perchè la procura di Roma ha aperto un'inchiesta per violazione dell.art 167 del codice della privacy?

Ha già condannato qualcuno, forse? La procura ha aperto un'inchiesta per valutare se ci fossero estremi di una violazione del codice (penale o civile). Stando a quanto prevede la legge (DPR 600, 28 settembre 1973, per l'esattezza art.69), non troverà un fico secco. Da notare che al punto 7 del succitato articolo 69, si fa riferimento anche ai mezzi informatici e telematici: cito testualmente:

"7. Ai comuni che dispongono di apparecchiature informatiche, i dati potranno essere trasmessi su supporto magnetico ovvero mediante sistemi telematici. "

La procura riuscirà a dimostrare che Internet e un sito web in particolare non è un "sistema telematico"? Vabbe' che col diritto e con la politica si può dimostrare qualsiasi cosa, ma qui ci vorrebbero dei veri geni...

Poi possiamo anche discutere della morbosità con cui alcuni nostri concittadini hanno voluto scaricare, conservare e ridistribuire mediante la rete P2P i file che non erano più disponibili, ma sulla liceità della cosa e sulla rilevanza civile o penale della pubblicazione c'è poco da discutere. Secondo me chi ha paura di mostrare dati che sono, ripeto, liberamente a disposizione di tutti, ha qualcosa di cui vergognarsi e/o da nascondere.

P.S. Se ti interessano i miei dati, ti ricordo che il codice catastale di Roma è H501. Buona ricerca.
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
gieffe
Visitatore
« Risposta #10 il: Maggio 03, 2008, 19:03:47 »



Non è che lo status di dipendente (pubblico e non) renda automaticamente santi e probi cittadini: non si può certo escludere che ci siano dipendenti pubblici con un secondo lavoro in nero, di cui come tale non risulta traccia alcuna all'agenzia delle entrate.

dalla dichiarazione dei redditi ovviamente le cose irregolari non risultano. L'unica cosa che i dipendenti sono costretti a dichiarare sono i redditi, onesti o potenzialmente disonesti che siano (ma per far sapere quanto guadagna un impiegato non c'è bisogno di renderlo pubblico. Se poi ha altre entrate (lecite) risulteranno anch'esse
Loggato
gieffe
Visitatore
« Risposta #11 il: Maggio 03, 2008, 19:04:55 »

Se non è reato allora perchè la procura di Roma ha aperto un'inchiesta per violazione dell.art 167 del codice della privacy?

le inchieste si aprono per chiarire se ci sia stata irregolarità. Una volta chiarito, o si richiudono o si va a processo (che a sua volta può anche assolvere)
Loggato
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #12 il: Maggio 04, 2008, 14:47:22 »

Sul fatto che non sia reato pubblicare i redditi siamo tutti d'accordo.
C'è però da chiarire che era cosa ben diversa andare in Comune e chiedere un floppy disk (lasciando nome e cognome) per sapere i redditi di qualcuno, rispetto al collegarsi al sito della Agenzia delle Entrate e navigare.

Allucinante poi la spiegazione di Visco "E' un modo per combattere l'evasione".

E' solo un modo per alimentare la golosità voyeristica degli italiani, una mossa inutile che ha reso solo impossibile visitare il sito della Agenzia magari da quelle persone a cui serve per lavorare.

Ricordo infine che scaricare col p2p i suddetti elenchi è pratica illegale e si rischiano fino a 3 anni di carcere.

Per me è solo una scemenza senza senso.
Loggato
tucano
Catarcione
***
Offline Offline

Posts: 392


Cosa vuoi di più dalla vita...


Guarda Profilo
« Risposta #13 il: Maggio 04, 2008, 15:13:12 »

Siccome so che la ceccaggine valentanese non ha confini, vi do anche una dritta su come scaricarli: usate il codice catastale del comune che vi interessa... 
Ha proposito di ceccagine valentanese!!!!
Chi è che ha iniziato questo topic e da consigli da vero esperto???
Loggato
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #14 il: Maggio 04, 2008, 21:11:53 »

Ha proposito di ceccagine valentanese!!!!
Chi è che ha iniziato questo topic e da consigli da vero esperto???

Ehhhh, ora si rischia pure il carcere, però... 
http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/economia/redditi-online/procura-inchiesta/procura-inchiesta.html
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
Pagine: [1] 2   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.059 secondi con 20 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Luglio 02, 2020, 01:48:34
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.02093 secondi con 6 query