Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Gennaio 29, 2022, 11:37:16 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Ricette tipiche valentanesi e dell'alta Tuscia
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 [2] 3   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Cani e disturbo della quiete pubblica  (Letto 23088 volte)
iannech1973
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 9


Guarda Profilo
« Risposta #15 il: Novembre 10, 2012, 19:05:00 »

i cani abbaiano solo se gli si è dato fastidio o se gli si passa nella sua area di competenza .... perche i cani randagi....liberi...   non li ho sentiti mai  abbaiare  se non gli si dà fastidio 
Loggato
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #16 il: Novembre 10, 2012, 19:45:34 »

allora non sei mai passato (per i fatti tuoi e senza dar fastidio a nessun cane) ai felceti
Loggato

nullo
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 53


Guarda Profilo
« Risposta #17 il: Novembre 11, 2012, 10:53:32 »

E non solo ai felceti ma anche in paese ci sono cani che abbaiano per esempio se apro la finestra e vanno avanti per un bel po', allora quello non è un cane da guardia perchè se abbaia tutto il giorno a tutto ciò che si muove o si sente, o siamo tutti ladri o i "padroni" non sono in grado di educarli perchè sia chiaro anche i cani si possono educare.
Un vero cane da guardia si comporta in ben altro modo e non abbaia a chiunque passi nelle vicinanze, il proverbio "al lupo al lupo" è ancora valido, se abbai sempre disturbi solo le altre persone e basta. Io sono dell'idea che ciascuno può tenere i cani che vuole puchè siano tenuti come vorrebbe il cane e non come vorrebbe il "padrone" e purchè non disturbino il vicinato, e comunque io non conosco persone che disturbano i vicini di continuo e anche di notte.
Loggato

nomen omen
Adriano
Fotoreporter
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 921



Guarda Profilo
« Risposta #18 il: Novembre 11, 2012, 14:05:40 »

Eh no iannech! Questo no! Ce n'è uno a via della villa che ogni volta che passo a piedi sono costretto ad andare dall'altro lato dove non c'è marciapiedi! Io nulla gli faccio! Abbaia a tutti in modo feroce, con una orribile espressione! Abbaia pure alle mosche! Mi dispiace se il padrone è qui e si offende, ma ha un mostro non un cane! C'è un limite anche a dire sciocchezze pseudoanimaliste!
Loggato

"La vita va osservata, vissuta, documentata e tramandata, per questo la fotografia è un pezzo della vita stessa;-)."

"Odio li brodi e li minestri, abolissi la cucchiarella" (anonimo siciliano)
Adriano
Fotoreporter
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 921



Guarda Profilo
« Risposta #19 il: Novembre 11, 2012, 14:07:17 »

Sono d'accordo sul fatto che i cai da guardia veri non abbaiano e che si possono educare, ma che i cani abbaiano solo se disturbati è *eresia*!
Loggato

"La vita va osservata, vissuta, documentata e tramandata, per questo la fotografia è un pezzo della vita stessa;-)."

"Odio li brodi e li minestri, abolissi la cucchiarella" (anonimo siciliano)
Adriano
Fotoreporter
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 921



Guarda Profilo
« Risposta #20 il: Novembre 11, 2012, 14:09:29 »

Mi dispiace, ma se l'area di competenza del cane è tutto il marciapiede circostante, il cane va curato dallo psichiatra dei cani e pure il padrone!
Loggato

"La vita va osservata, vissuta, documentata e tramandata, per questo la fotografia è un pezzo della vita stessa;-)."

"Odio li brodi e li minestri, abolissi la cucchiarella" (anonimo siciliano)
wen
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 17


Guarda Profilo
« Risposta #21 il: Novembre 11, 2012, 15:06:45 »

non so se si tratta solo di educare e/o curare cani e/o padroni..
penso che ci sia un'incompatibilità fra l'essere cane e l'essere umano che vive in mezzo ai propri simili umani (per scelta e/o necessità).  Il cane identifica facilmente il suo territorio, la sua area di competenza come la chiama iannech,  lo protegge e difende come può.  Però, purtroppo, il cane non ha ancora acquisito il senso della proprietà condivisa e degli spazi comuni: cosa che noi  umani civilizzati  tutti (o quasi)  abbiamo.
Come si può far capire al cane che aldilà del cancello e della recinzione  in cui lui sta c'è una strada che è di tutti e lui non deve rompere ad abbaiare a chiunque passa?  ..  che poi spesso diventa un contagio per tutti gli altri cani della zona...
Anche chi va a camminare, correre, pedalare nelle strade di campagna sa che i cani sono un pericolo... ti sbucano all'improvviso .... e non sono randagi ma dei proprietari dei terreni della zona... liberi spesso di invadere le strade...
Loggato
S P A M
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 18


Guarda Profilo
« Risposta #22 il: Novembre 11, 2012, 22:56:59 »

Massimo rispetto per tutti gli animali, non possiamo non  riconoscere che tra questi i cani sono tra quelli che interagiscono meglio con gli uomini, e ve lo dice uno che per motivi del tutto personali non ha grande simpatia per loro. Il problema però è sempre lo stesso: quando i cani diventano molesti sono le persone che hanno maggiore importanza. Non si può costringere una persona che ha lavorato tutto il giorno a non riposare serenamente per il guaito dei cani, o peggio ancora a chi l'indomani deve andare a lavorare di rivoltarsi spazientito nel letto perchè non riesce a prendere sonno. Mi sembra poi che ultimamente vada di moda difendere gli animali ed attaccare gli uomini. Ora è anche vero che gli uomini spesso si comportano da animali, e allora come ne usciamo? Basterebbe usare un po' di buon senso e quando si creano questi problemi cercare delle soluzioni tra uomini, cercando di venirsi incontro , e se proprio non si arriva ad una soluzione allora ben vengano le sentenze del Tribunale di qualunque città esso sia.
Loggato
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #23 il: Novembre 18, 2012, 16:54:52 »

Mi dispiace, ma se l'area di competenza del cane è tutto il marciapiede circostante, il cane va curato dallo psichiatra dei cani e pure il padrone!
Vedo che oramai sul forum si può offendere e dire veramente di tutto.
Oltretutto mi conosci bene e dovresti vergognarti.

Il mio cane abbaia. E' vero. Mi è sempre dispiaciuto che si fosse fatto questa cattiva reputazione perchè TUTTI quelli che l'hanno conosciuto sanno che è un cane mite, perfettamente addestrato e che non ha MAI avuto comportamenti aggressivi con nessuno. Tanti utenti di questo forum sono entrati a casa mia e se lo sono tenuto sulle gambe pur non avendolo mai visto.

Si chiama Bacco e basta fare il suo nome che smette immediatamente.
Abbaia solo dietro quella ringhiera alla persone che non riconosce. Quando vede che lo conoscono le tratta con la sua solità tranquillità.
Lui è un cane, gli basta poco per capire se chi passa nel suo territorio gli è ostile o meno.
Per gli esseri umani vedo che è più difficile. Meglio insultare, attaccare, denunciare.
Per essere ancora più rispettoso degli altri sto anche montando una copertura perchè più che i cani a me fanno paura le persone.
Le persone come quelle di questa discussione che magari ad un cane che abbaia attraverso una ringhiera senza arrecare danno o pericolo a nessuno vorrebbero fare del male.

Il cane non si prende per antifurto o per gioco. Il cane è un essere vivente che ti regala fedeltà, amore ed amicizia. Se questi sentimenti sono di poco conto e si vede solo nell'estraneo un attentato alla nostra serenità allora si che abbiamo una patologia psicologica, si chiama Misantropia ed è un male che vedo coinvolge sempre più persone.
Loggato
wen
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 17


Guarda Profilo
« Risposta #24 il: Novembre 19, 2012, 08:26:47 »

Il tuo cane Bacco sarà pure mite, affettuoso e perfettamente addestrato ma se abbaia dietro la ringhiera alle persone che non riconosce crea comunque un disturbo....  A meno che tutti queli che si trovano a passare di lì siano prima informati e disposti a diventare amci del tuo cane e a farsi riconoscere.
La misantropia non c'entra nulla. Penso piuttosto che un certo egocentrismo può portare a non riconoscere le ragioni degli altri.
Loggato
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #25 il: Novembre 19, 2012, 08:41:23 »

Mi dispiace, ma se l'area di competenza del cane è tutto il marciapiede circostante, il cane va curato dallo psichiatra dei cani e pure il padrone!
Vedo che oramai sul forum si può offendere e dire veramente di tutto.
Oltretutto mi conosci bene e dovresti vergognarti.

Il mio cane abbaia. E' vero. Mi è sempre dispiaciuto che si fosse fatto questa cattiva reputazione perchè TUTTI quelli che l'hanno conosciuto sanno che è un cane mite, perfettamente addestrato e che non ha MAI avuto comportamenti aggressivi con nessuno. Tanti utenti di questo forum sono entrati a casa mia e se lo sono tenuto sulle gambe pur non avendolo mai visto.

Si chiama Bacco e basta fare il suo nome che smette immediatamente.
Abbaia solo dietro quella ringhiera alla persone che non riconosce. Quando vede che lo conoscono le tratta con la sua solità tranquillità.
Lui è un cane, gli basta poco per capire se chi passa nel suo territorio gli è ostile o meno.
Per gli esseri umani vedo che è più difficile. Meglio insultare, attaccare, denunciare.
Per essere ancora più rispettoso degli altri sto anche montando una copertura perchè più che i cani a me fanno paura le persone.
Le persone come quelle di questa discussione che magari ad un cane che abbaia attraverso una ringhiera senza arrecare danno o pericolo a nessuno vorrebbero fare del male.

Il cane non si prende per antifurto o per gioco. Il cane è un essere vivente che ti regala fedeltà, amore ed amicizia. Se questi sentimenti sono di poco conto e si vede solo nell'estraneo un attentato alla nostra serenità allora si che abbiamo una patologia psicologica, si chiama Misantropia ed è un male che vedo coinvolge sempre più persone.

Nn so da cosa derivi questa grande capacità diagnostica. Penso semplicemente cheun cane, seppur mite, che abbaia per ore sia un po' rompicoglioni e, non potendo prendermela con il cane che non capisce, opto per il suo padrone (parlo in generale perché dove abito non ho fastidi, ma se stessi ai felceti avrei questa rottura). Sembra quasi che possedere un cane faccia andare i proprietari in uno stato di grazia (tipo innamoramento) che fa venir meno ogni capacità di discernere quello che si puo' fare perché lecito e quello che non si può fare perché disturba. Di fronte ad atteggiamenti così infantili ben vengano i tribunali, ma - qui lo dico e qui lo nego - anche le polpette (che non giustifico ma comprendo, perché la giustizia costa ed è lenta)
Loggato

Adriano
Fotoreporter
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 921



Guarda Profilo
« Risposta #26 il: Novembre 19, 2012, 15:32:52 »

>Vedo che oramai sul forum si può offendere e dire veramente di tutto.
>Oltretutto mi conosci bene e dovresti vergognarti.

Come Luca ti conosco, con altri soprannomi no  
Non credo di dovermi vergognare per il mio parere, seppur esposto in modo duro.

>Il mio cane abbaia. E' vero. Mi è sempre dispiaciuto che si fosse fatto questa cattiva reputazione >perchè TUTTI quelli che l'hanno conosciuto sanno che è un cane mite, perfettamente addestrato e >che non ha MAI avuto comportamenti aggressivi con nessuno. Tanti utenti di questo forum sono >entrati a casa mia e se lo sono tenuto sulle gambe pur non avendolo mai visto.

Io non so nemmeno se sia il tuo, so che a Via della Villa ce n'è uno che abbaia in modo che sa troppo di aggressivo; se mi dici che a conoscerlo è mite, ti credo sulla parola   ma spiegami come può un estraneo capirlo? Ad esempio, dove abito io c'è qualche cane che abbaia e sembra chissà cosa, ma conoscendoli li accarezziamo normalmente anche quando ci puntano come dei leoni e sono molto affettuosi, ma non è detto che a prima vista possano fare lo stesso effetto

>Si chiama Bacco e basta fare il suo nome che smette immediatamente.

Ci proverò, così capirò se è il tuo  

>Abbaia solo dietro quella ringhiera alla persone che non riconosce. Quando vede che lo conoscono le >tratta con la sua solità tranquillità.

Come dicevo prima, come si fa a capirlo a vista?
Anche perchè mi pare che ci sia pure l'attenti al cane...
tipo, noi vi abbiamo avvertiti  

>Lui è un cane, gli basta poco per capire se chi passa nel suo territorio gli è ostile o meno.

Ok, allora io sembro ostile, ma non lo sono, quindi intuito ne ha poco

>Per gli esseri umani vedo che è più difficile. Meglio insultare, attaccare, denunciare.

Dici che uno che vede un cane e non sa di chi è, è meglio che bussi e chieda del cane?

>Per essere ancora più rispettoso degli altri sto anche montando una copertura perchè più che i cani a >me fanno paura le persone.

Se parli di ladri concordo, ma non vedo il cane in generale, come adatto a fare da guardia, ma certo è un mio punto di vista.

>Le persone come quelle di questa discussione che magari ad un cane che abbaia attraverso una >ringhiera senza arrecare danno o pericolo a nessuno vorrebbero fare del male.

Io ho esposto il mio pensiero anche in modo duro, ma a nessuno voglio far male!  

>Il cane è un essere vivente che ti regala fedeltà, amore ed amicizia. Se questi sentimenti sono di >poco conto e si vede solo nell'estraneo un attentato alla nostra serenità allora si che abbiamo una >patologia psicologica, si chiama Misantropia ed è un male che vedo coinvolge sempre più persone.
[/quote] <

I motivi per cui si prende vanno benissimo, ma bisogna anche capire che gli esterni non possono capire e io credo davvero poco che chiunque passi sia ostile...
il fatto di non prendere cani poi ha anche altri motivi validi, che poco hanno a che fare con la misantropia, come del resto poco hanno a che fare con essa i motivi per cui una persona si infastidisca o si spaventi per un cane che abbaia.

Saluti a tutti  
Loggato

"La vita va osservata, vissuta, documentata e tramandata, per questo la fotografia è un pezzo della vita stessa;-)."

"Odio li brodi e li minestri, abolissi la cucchiarella" (anonimo siciliano)
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #27 il: Novembre 19, 2012, 17:22:52 »

Nn so da cosa derivi questa grande capacità diagnostica. Penso semplicemente cheun cane, seppur mite, che abbaia per ore sia un po' rompicoglioni e, non potendo prendermela con il cane che non capisce, opto per il suo padrone (parlo in generale perché dove abito non ho fastidi, ma se stessi ai felceti avrei questa rottura).
A te da fastidio anche l'aria che respiri, non serve grande capacità diagnostica.
anche le polpette (che non giustifico ma comprendo, perché la giustizia costa ed è lenta)
FAI ORRORE.
Loggato
iannech1973
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 9


Guarda Profilo
« Risposta #28 il: Novembre 19, 2012, 19:11:28 »

 guardando come QUALCUNO si esprime sul  post gli animali non li puo  proprio vedere per che 1.... non abita dove i cani abbaiano.... 2 le polpette come intende se le  deve mangiare ........scusate ma se le è  cercata .......
con questo vi saluto, e non scrivo piu' su questo argomento  CIAO A TUTTI....

FATTI  UN CANE PER AMICO ,NON SARAI MAI TRADITO
FATTI UN CANE INTELLIGENTE,NON TI CHIEDERA MAI NIENTE 
O RICCO O POVERELLO ,TU PER LUI SEI SEMPRE QUELLO.
SE SEI CIECO TI ACCOMPAGNA NO SI LAMENTA E MAI SI LAGNA
FATTI UN CANE INTELLIGENTE ,NON CERCARE TRA LA GENTE CHE NON TROVERAI PIU' NIENTE
IN QUESTO MONDO INGIUSTO E IN FAME PER PER AMICO FATTI UN CANE........

.
Loggato
punto67
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 27


Guarda Profilo
« Risposta #29 il: Novembre 20, 2012, 07:06:02 »

Bene, sono d'accordo anch'io per le polpette (non per i cani, naturalmente) !!
Loggato
Pagine: 1 [2] 3   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.063 secondi con 21 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Luglio 22, 2019, 16:25:55
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.02104 secondi con 6 query