Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Dicembre 01, 2021, 06:50:01 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News: Benvenuti sul Forum di  Valentano.net
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 [2] 3   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Le Vibrazioni......  (Letto 21828 volte)
Fontanaro
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 67


Guarda Profilo
« Risposta #15 il: Settembre 28, 2010, 17:27:34 »

Come hanno fatto a Monteroni....e in molti altri posti della Toscana e dell'Italia del Nord.
Fare varianti stradali non è semplice (costi, impatto ambientale, etc.).
L'esempio da te portato (Monteroni) insiste su un tratto quasi pianeggiante, e nonostante ciò la Regione Toscana sta impiegando anni per realizzare le altre varianti necessarie alla Cassia (Buonconvento, Isola D'Arbia, etc.).

Per di più, una volta fatte le varianti i Comuni variano i piani regolatori riportando le case quasi a ridosso delle strade (Capodimonte, Marta): poi cosa facciamo, le varianti delle varianti? Shocked

L'unico intervento possibile attualmente è il rifacimento del manto stradale, la cui durata dipende spesso dai problemi riportati da Lucullo II...

Prova a raccogliere un po' di consensi e invia la richiesta all'ASTRAL, potrebbe non essere difficile ottenerlo.
Se poi il Comune dà una mano per la richiesta meglio ancora!
Loggato
linpiao
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 241



Guarda Profilo
« Risposta #16 il: Settembre 28, 2010, 18:09:29 »

    secondo voi e soprattutto al "saccente"  e piu' difficoltoso transitare per valentano oppure andare a montalto e attraversare canino.forse non lo sapete ma canino ha finito fogli buste e francobolli per domande e progetti per la variante.li' veramente c'e il problema. in alternativa alla selva  c'e' mezzano.
Loggato

combattente puro
the snow goose
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 60


Guarda Profilo
« Risposta #17 il: Settembre 28, 2010, 18:18:33 »

Credo che il comune per ottenere quello che dice Il Fontanaro dovrebbe farsi portavoce della problematica evidenziata e coordinare eventuali azioni.

Mi sembra corretto che un'amministrazione operi in tal senso.


In alternativa a Mezzano c'è la Foresta di Pietra della Cina sud-occidentale. Sembra che la popolazione ancora indossi la camicia verde con elegante collo alla coreana e il libretto rosso in mano.



Loggato
linpiao
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 241



Guarda Profilo
« Risposta #18 il: Settembre 28, 2010, 18:37:37 »

  saresti anche capace di trovare un ago in una pajara ma non ha fare o consigliare progetti per la variante
Loggato

combattente puro
Alfeuss
Administrator
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 1313


The Boss Founding


Guarda Profilo WWW
« Risposta #19 il: Settembre 28, 2010, 20:53:32 »

Ciao the snow goose,
per inquadrare meglio il problema cortesemente ci potresti dire se:

1) hai mai chiesto un intervento ai vigili del fuoco per  valutare se ci sia realmente un rischio di cedimento strutturale del tuo immobile?

2)Prima di scrivere qui hai mai chiesto un intervento a chi di dovere?(Provincia ,Comune, o come scrive Fontanaro alll'ASTRA ? Cosa ti hanno risposto?

Perchè la storia di bloccare al traffico dei mezzi pesanti quel tratto di strada non mi è nuova.Mi ricordo di qualche petizione già fatta.

Se non erro a Capodimonte è successa una cosa analoga, per evitare problemi ai palazzi siti in via Roma è stato impedito il transito ai mezzi pesanti (Bus pubblici compresi) su quel tratto di strada.
Loggato

Pirata Lacustre   Valentano Blog
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #20 il: Settembre 28, 2010, 21:32:55 »

Se non erro a Capodimonte è successa una cosa analoga, per evitare problemi ai palazzi siti in via Roma è stato impedito il transito ai mezzi pesanti (Bus pubblici compresi) su quel tratto di strada.

Avevo notato infatti che ultimamente gli autobus entrano a Capodimonte dalla variante all'altezza del bivio di Piansano...
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
Fontanaro
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 67


Guarda Profilo
« Risposta #21 il: Settembre 29, 2010, 11:29:11 »

Se non erro a Capodimonte è successa una cosa analoga, per evitare problemi ai palazzi siti in via Roma è stato impedito il transito ai mezzi pesanti (Bus pubblici compresi) su quel tratto di strada.

Il problema a Capodimonte aveva già una soluzione, con la variante esistente...

Escludendo la strada del piano, a Valentano ci sono solo 3 vie che collegano i due lati della Castrense: stante il fatto che il passaggio per Villa Fontane è già vietato ai mezzi pesanti, vietando loro il passaggio anche su Via Marconi rimarrebbe solo l'alternativa di Via del Ritiro, che non farebbe altro che peggiorare la situazione lì.
Con l'aggravante dei problemi di circolazione di mezzi pesanti su quel tratto (occorre ricordare qualche gravissimo incidente?)...

Per The Snow Goose: prova ad organizzare una richiesta per il rifacimento dell'asfalto, se c'è da firmare non sarà un problema trovare adesioni
Loggato
the snow goose
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 60


Guarda Profilo
« Risposta #22 il: Settembre 29, 2010, 13:29:12 »

Ciao the snow goose,
per inquadrare meglio il problema cortesemente ci potresti dire se:

1) hai mai chiesto un intervento ai vigili del fuoco per  valutare se ci sia realmente un rischio di cedimento strutturale del tuo immobile?

2)Prima di scrivere qui hai mai chiesto un intervento a chi di dovere?(Provincia ,Comune, o come scrive Fontanaro alll'ASTRA ? Cosa ti hanno risposto?

Perchè la storia di bloccare al traffico dei mezzi pesanti quel tratto di strada non mi è nuova.Mi ricordo di qualche petizione già fatta.

Se non erro a Capodimonte è successa una cosa analoga, per evitare problemi ai palazzi siti in via Roma è stato impedito il transito ai mezzi pesanti (Bus pubblici compresi) su quel tratto di strada.


No, non ho chiesto ai vigili del fuoco un intervento. Ma ci sto pensando. E forse si potrebbe anche chiedere una consulenza della ASL per quanto riguarda l'inquinamento acustico.  Sono tutti interventi che il privato cittadino deve pagare di tasca propria.
Anche per l'ASTRAL potrebbe essere un'idea esporre loro la problematica.
Ma ammettiamo che dovessi verificare che:
- esiste inquinimaneto acustico;

- problematiche alla struttura dell'edifico nel lungo andare

un semplice privato cittadino cosa potrebbe fare in seguito?
Loggato
Fontanaro
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 67


Guarda Profilo
« Risposta #23 il: Settembre 30, 2010, 14:26:06 »

un semplice privato cittadino cosa potrebbe fare in seguito?

Bisognerebbe valutare il caso nello specifico, ma per come la vedo io l'unica cosa che può fare il cittadino è...
riparare l'immobile e insonorizzarlo...ovviamente di tasca propria Crying or Very sad.

Credo che una causa per risarcimento danni in questo caso andrebbe in porto solo in casi eccezionali, ad esempio in caso si riesca a dimostrare che la presenza di una buca per lungo tempo abbia causato l'apertura di crepe nei muri, etc...

Se ci pensi, eccezion fatta per i centri storici, quasi tutti gli edifici vengono costruiti attorno a strade esistenti:
non ci si può poi lamentare se si avvertono rumori o vibrazioni.
Se mai un giorno un giudice dovesse dare ragione ad una causa standard di questo tipo, l'Italia fallirebbe in quattro e quattr'otto

Senza andare tanto lontano, pensa solo a Canino o Gradoli, dove è praticamente impossibile pensare ad una variante:
eppure negli ultimi anni a Canino hanno costruito nuovi edifici a ridosso della Castrense.
Daresti ragione ad un inquilino di quelle abitazioni se un giorno si dovesse lamentare per vibrazioni, smog o rumori da traffico?
io no...

Ribadisco la mia idea: l'unica cosa che puoi fare è chiedere che venga rifatto l'asfalto, il che risolverebbe molti problemi.
C'è da dire poi che la velocità di transito influisce, ma un autotreno su una buca fa casino anche a 30 km/h!!

Passo e chiudo.
Loggato
luigi
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 953



Guarda Profilo
« Risposta #24 il: Settembre 30, 2010, 15:14:46 »

Quoto pienamente Fontanaro...
Loggato
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #25 il: Settembre 30, 2010, 17:51:32 »

la soluzione capodimontana era ottima. Peccato poi che hanno cominciato a costruire in prossimità della variante e su entrambi i lati. Così alla fine ci sono un sacco di attraversamenti e hanno dovuto limitare la scorrevolezza di quella ampia strada. CHe senso ha fare una strada dritta e larga 15 metri e poi limitarla a 70 km/H... Valentano-VT quasi tutto  a 70 km/h è diventato un viaggio più lungo di quel che sarebbe. Una volta si faceva in 15 minuti; ora tra traffico e limiti di velocità... è quasi come andare a Roma da VT
Loggato

luigi
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 953



Guarda Profilo
« Risposta #26 il: Settembre 30, 2010, 17:57:17 »

la soluzione capodimontana era ottima. Peccato poi che hanno cominciato a costruire in prossimità della variante e su entrambi i lati. Così alla fine ci sono un sacco di attraversamenti e hanno dovuto limitare la scorrevolezza di quella ampia strada. CHe senso ha fare una strada dritta e larga 15 metri e poi limitarla a 70 km/H... Valentano-VT quasi tutto  a 70 km/h è diventato un viaggio più lungo di quel che sarebbe. Una volta si faceva in 15 minuti; ora tra traffico e limiti di velocità... è quasi come andare a Roma da VT
Pure Marta non è stata da meno......
Loggato
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #27 il: Ottobre 01, 2010, 10:51:06 »

e infatti servirebbbe una variante dai paesi (in questi casi non sono i paesi che si devono liberare dalle macchine, ma le macchine dai paesi). Ma mettiamo dei criteri alle costruzioni: basta edilizia centrifuga e recuperiamo i centri. I costi sono anche sempre più insostenibili
Ma se non ce l'hanno ancora fatta a saltare Vetralla e Capranica sulla Cassia, penso che per il tratto della verentana non ci sono speranze.
Loggato

linpiao
Patacchino
**
Offline Offline

Posts: 241



Guarda Profilo
« Risposta #28 il: Ottobre 01, 2010, 13:56:20 »

  condivido  pienamente il post di loculloII. in via marconi  per 12/13 ore al giorno x 37 anni ci sono stato,dire che non ci sono disagi e irreale, ma questi non sono h 24.  ci sono  dei picchi alternati a momenti di traffico normale. i dossi sarebbero una soluzione ma credo che non si possono mettere,allora autovelox fisso con limiti di velocita' molto bassi,perche'  se voi provate ha stare dietro ad un bus cotral esso scende a 70 km orari per non parlare di tir auto e motociclette
Loggato

combattente puro
nullo
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 53


Guarda Profilo
« Risposta #29 il: Ottobre 01, 2010, 15:22:58 »

Concordo pienamente con limpiao, far rispettare i limiti di velocità e nel caso di via Marconi  abbassarli a 30Km/h come si fa in tutti i paesi civili la ritengo una buona soluzione.
Credo che il limite di 70 sulla variante di Capodimonte vada più che bene, una velocità superiore ci farebbe guadagnare solo qualche secondo che non ci apporta nessun beneficio
Loggato

nomen omen
Pagine: 1 [2] 3   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.043 secondi con 21 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Gennaio 10, 2020, 13:37:27
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.01432 secondi con 6 query