Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Febbraio 03, 2023, 01:04:26 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Ricette tipiche valentanesi e dell'alta Tuscia
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 [2] 3   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Gufando aeroporto...  (Letto 26813 volte)
gieffe
Visitatore
« Risposta #15 il: Agosto 05, 2008, 22:59:28 »

unita d italia da festeggiare fa pensare ai soldi dello stato ma che dici!!

Illuminami, o cammello: chi finanzia i festeggiamenti del 150° dell'unità d'Italia? Così la finisco di sparare e lo lascio fare a te per il resto dei tuoi giorni
Loggato
cammello
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 123



Guarda Profilo
« Risposta #16 il: Agosto 06, 2008, 11:46:11 »

resto dei tuoi giorni?mi sa tanto che porti pure sf*c@ aspetta che mi gratto 
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #17 il: Agosto 06, 2008, 14:51:22 »

Fonte : il Messaggero Mercoledì 06 Agosto 2008
 
Aeroporto civile: arriva la cabina di regia. Composta dai rapresentanti dei ministeri delle Infrastrutture, dell’Ambiente e della Difesa, di Regione Lazio, Provincia e Comune capoluogo, Enac, Enav, Anas e Ferrovie dello Stato, avrà il compito preparare il percorso epr arrivare in tempi utili alla conferenza dei servizi.
L’istituzione dell’organismo ristretto è sata decisa ieri mattina, al termine dell’incontro che ha visto impegnati le istituzioni locali (ma anche Regione ed Enac) con il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli. Si è inoltre convenuto che la prima riunione della nuova cabina di regia si svolgerà entro la prima decade di settembre, allo scopo - si legge in counicato congiunto diramato da Provincia e Comube - «di condividere la bozza di intesa generale quadro, che sarà poi sottoscritta entro la fine di settembre da Governo e Regione Lazio».
I commenti. Improntati alla soddisfazione, sia quello del sindaco Giulio Marini, che del presidente della giunta di via Saffi Alessandro Mazzoli. «E’ stata una riunione operativa - ha spiegato quest’ultimo - dove si è riscontrata una condivisione unanime degli obiettivi da raggiungere. Di fatto, è dunque iniziata la fase che ci porterà alla realizzazione dell’aeroporto. Un incontro importante e concreto insomma: ci sono tutte le condizioni da parte del territorio di guardare positivamente alla concretizzazione dello scalo».
«La presenza di tutte le altre istituzioni coinvolte nella cabina di regia – da affermato Marini - ha confermato la volontà reale di vedere concretizzato il progetto e le dichiarazioni di Matteoli hanno ulteriormente rafforzato che l'aeroporto lo vogliamo davvero, tutti».


Non proprio TUTTI......

 
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
gieffe
Visitatore
« Risposta #18 il: Agosto 06, 2008, 14:51:46 »

resto dei tuoi giorni?mi sa tanto che porti pure sf*c@ aspetta che mi gratto 

S'è mai visto uno che gufa e porta pure bene? Ti facevo più astuto, o Cammello  
Loggato
Fontanaro
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 67


Guarda Profilo
« Risposta #19 il: Agosto 06, 2008, 16:25:09 »

Fonte : il Messaggero Mercoledì 06 Agosto 2008

Si è inoltre convenuto che la prima riunione della nuova cabina di regia si svolgerà entro la prima decade di settembre

A Gieffe, se porti sf*c@ così tanto, continua a gufare, va a finire che anziché nel 2012 il primo volo partirà nel 2009!!
 
Loggato
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #20 il: Agosto 06, 2008, 17:53:47 »

A me basta che arrivi un treno in grado di coprire gli 80 km tra Roma e Viterbo in non più di un'ora e/o una strada che ci salvi dalla tortura Sutri-Capranica-Cura di Vetralla ( ), poi a Viterbo possono anche mettere una base di lancio spaziale come quella di Cape Canaveral... 
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
cammello
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 123



Guarda Profilo
« Risposta #21 il: Agosto 07, 2008, 12:17:00 »

la ferrovia sara modificata e si arrivera a roma in un ora circa .ma la cassia rimane cosi come si trova adesso.I trasferimenti con i pulmann dall aereoporto verranno fatti passare da orte sull A1 .queste sono le voci che girano.......ciocchetto ti tocca convincere matteoli 
Loggato
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #22 il: Agosto 07, 2008, 12:36:05 »

la ferrovia sara modificata e si arrivera a roma in un ora circa .

Come, esattamente? Raddoppio della Viterbo-Bracciano-Cesano-Roma, o potenziamento della Viterbo-Orte-Roma? Perché fino ad ora, su entrambe le linee non s'è fatto mai niente nonostante il gran numero di pendolari interessati, c'è voluto un giubileo per l'elettrificazione e per il raddoppio del solo tratto fino a Cesano.
Parlando seriamente, l'unico beneficio che vedo per la totalità dei viterbesi (e degli abitanti della provincia) dall'arrivo dell'aeroporto è il potenziamento dei collegamenti per Roma...

ma la cassia rimane cosi come si trova adesso.I trasferimenti con i pulmann dall aereoporto verranno fatti passare da orte sull A1 .queste sono le voci che girano.......ciocchetto ti tocca convincere matteoli 

Dei pulman mi importa relativamente poco, l'importante è che quando torno in macchina da Roma non sia più obbligato alla scelta tra Cassia (e quindi con tragitto a passo d'uomo dentro Cura  ) oppure Cassia Cimina (bella ma impraticabile per 3 mesi l'anno, e comunque con transito dentro Viterbo), oppure ancora allungare (e pagare) passando dall'A12+Aurelia fino a Montalto.
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
cammello
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 123



Guarda Profilo
« Risposta #23 il: Agosto 07, 2008, 13:18:48 »

verra potenziata la viterbo bracciano cesano roma si dovrebbe arrivare a roma in un ora circa.per quanto riguarda la cassia rimane come adesso,per chi deve andare in macchina sara sempre uguale .alla fine passando da orte o facendo la cassia si impiega circa lo stesso tempo da viterbo.quindi non gli conviene modificare la cassia faranno i trasferimenti con i pulmann dall  A1.e infatti ci rimetteranno sempre i cittadini della provincia come te purtroppo .anche perche i turisti  ,se fanno la cassia o all A1 o se impiegano un ora o un ora e un quarto con il pulmann,non gli importa nulla.
Loggato
luigi
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 953



Guarda Profilo
« Risposta #24 il: Settembre 01, 2008, 09:58:40 »

Sono anni che i Viterbesi dicono la stessa cosa "mancano le infrastrutture ferroviarie e stradali".

Ora che si è deciso di fare l'aeroporto (cosa per me molto gradita) si accorgono che le strade e soprattutto le ferrovie sono in condizioni penose.Articolo da Ontuscia 

Io sinceramente pensavo che l'aeroporto fosse un passo per rimuovere dall'isolamento questa provincia in cui non passa né un autostrada (se tralasciamo qualche km dell'autostrada del Sole vicino a Orte) né una linea ferroviaria veloce (sempre e solo Orte ovvero al limite della provincia).
Speravo che la Regione , la Provincia e lo Stato si muovessero insieme per dare una svolta ai collegamenti invece.....

Cosa succede? ci si accorge che mancano le infrastrutture!

Allora, penso io, se hanno deciso di fare l'aeroporto le realizzeranno...
NO!!!!
Non si mai!!!!
Prima di fare le infrastrutture a Viterbo è meglio non fare l'aeroporto!
C'è qualcosa che non mi è chiaro....

Loggato
gieffe
Visitatore
« Risposta #25 il: Settembre 01, 2008, 10:55:42 »

Sono anni che i Viterbesi dicono la stessa cosa "mancano le infrastrutture ferroviarie e stradali".

Ora che si è deciso di fare l'aeroporto (cosa per me molto gradita) si accorgono che le strade e soprattutto le ferrovie sono in condizioni penose.Articolo da Ontuscia 

Io sinceramente pensavo che l'aeroporto fosse un passo per rimuovere dall'isolamento questa provincia in cui non passa né un autostrada (se tralasciamo qualche km dell'autostrada del Sole vicino a Orte) né una linea ferroviaria veloce (sempre e solo Orte ovvero al limite della provincia).
Speravo che la Regione , la Provincia e lo Stato si muovessero insieme per dare una svolta ai collegamenti invece.....

Cosa succede? ci si accorge che mancano le infrastrutture!

Allora, penso io, se hanno deciso di fare l'aeroporto le realizzeranno...
NO!!!!
Non si mai!!!!
Prima di fare le infrastrutture a Viterbo è meglio non fare l'aeroporto!
C'è qualcosa che non mi è chiaro....



se l'esperienza degli altri (v. Comiso, ma anche su a Nord) insegna qualcosa, prima si fanno le strade e le ferrovie e poi si fa l'aeroporto, sennò i contratti non arrivano: sono contratti che fanno partire un aeroporto, non la volomntà di farlo. In un momenti di crisi anche per le compagnie la vedo dura: non vengono in un posto dove hanno poche garanzie di guadagnare. Viterbo l'hannotagliata fuori quando hanno fatto passare l'autostrada e il nodo ferroviario a Orte. Non aveva tutti i torti Mazzoli (malgrado ispiri poco a sentirlo): era meglio Tarquinia, così vicino a Civitavecchia (porto), Aurelia e linea ferroviaria nazionale
Loggato
gieffe
Visitatore
« Risposta #26 il: Settembre 01, 2008, 10:57:36 »

Sono anni che i Viterbesi dicono la stessa cosa "mancano le infrastrutture ferroviarie e stradali".

Ora che si è deciso di fare l'aeroporto (cosa per me molto gradita) si accorgono che le strade e soprattutto le ferrovie sono in condizioni penose.Articolo da Ontuscia 

Io sinceramente pensavo che l'aeroporto fosse un passo per rimuovere dall'isolamento questa provincia in cui non passa né un autostrada (se tralasciamo qualche km dell'autostrada del Sole vicino a Orte) né una linea ferroviaria veloce (sempre e solo Orte ovvero al limite della provincia).
Speravo che la Regione , la Provincia e lo Stato si muovessero insieme per dare una svolta ai collegamenti invece.....

Cosa succede? ci si accorge che mancano le infrastrutture!

Allora, penso io, se hanno deciso di fare l'aeroporto le realizzeranno...
NO!!!!
Non si mai!!!!
Prima di fare le infrastrutture a Viterbo è meglio non fare l'aeroporto!
C'è qualcosa che non mi è chiaro....



se l'esperienza degli altri (v. Comiso, ma anche su a Nord) insegna qualcosa, prima si fanno le strade e le ferrovie e poi si fa l'aeroporto, sennò i contratti non arrivano: sono contratti che fanno partire un aeroporto, non la volomntà di farlo. In un momenti di crisi anche per le compagnie la vedo dura: non vengono in un posto dove hanno poche garanzie di guadagnare. Viterbo l'hannotagliata fuori quando hanno fatto passare l'autostrada e il nodo ferroviario a Orte. Non aveva tutti i torti Mazzoli (malgrado ispiri poco a sentirlo): era meglio Tarquinia, così vicino a Civitavecchia (porto), Aurelia e linea ferroviaria nazionale

ps: mi pare fosse stato Mazzoli, ma non sono sicurissimo, a caldeggiare Tarquinia. Se non è lui, scusate
Loggato
ciocchetto
Supporter
Guitto
**
Offline Offline

Posts: 1193


Coltivate Linux, Windows si pianta da solo


Guarda Profilo WWW
« Risposta #27 il: Settembre 01, 2008, 11:08:11 »

Sono anni che i Viterbesi dicono la stessa cosa "mancano le infrastrutture ferroviarie e stradali".

Ora che si è deciso di fare l'aeroporto (cosa per me molto gradita) si accorgono che le strade e soprattutto le ferrovie sono in condizioni penose.Articolo da Ontuscia 


L'articolo su OnTuscia, se riporta dichiarazioni realmente rilasciate dalla Brambilla, dimostra sempre più che le sciampiste stanno bene in un salone di bellezza e non ad occupare una poltrona da ministro: l'unica ferrovia "a scartamento ridotto" che passa per Viterbo è la cosidetta Roma Nord in gestione al Cotral e praticamente inutilizzata dai viterbesi, visto che per arrivare a piazzale Flaminio impiega quasi 3 ore con cambio a Prima Porta.
Se la ministra avesse fatto fare un'indagine più seria, anche solo controllando gli orari ferroviari su internet, avrebbe scoperto che le linee ferroviarie "vere" sono la Viterbo-Orte e la Viterbo Bracciano-Cesano-Roma Ostiense, che sono sì monobinario ma a scaramento regolare e sono queste che vanno potenziate.
Loggato

http://www.emmeeffe.org
Con i piedi caldi e asciutti si può andare lontano ('l mi' ba')
gieffe
Visitatore
« Risposta #28 il: Settembre 01, 2008, 12:04:13 »

Sono anni che i Viterbesi dicono la stessa cosa "mancano le infrastrutture ferroviarie e stradali".

Ora che si è deciso di fare l'aeroporto (cosa per me molto gradita) si accorgono che le strade e soprattutto le ferrovie sono in condizioni penose.Articolo da Ontuscia 


L'articolo su OnTuscia, se riporta dichiarazioni realmente rilasciate dalla Brambilla, dimostra sempre più che le sciampiste stanno bene in un salone di bellezza e non ad occupare una poltrona da ministro: l'unica ferrovia "a scartamento ridotto" che passa per Viterbo è la cosidetta Roma Nord in gestione al Cotral e praticamente inutilizzata dai viterbesi, visto che per arrivare a piazzale Flaminio impiega quasi 3 ore con cambio a Prima Porta.
Se la ministra avesse fatto fare un'indagine più seria, anche solo controllando gli orari ferroviari su internet, avrebbe scoperto che le linee ferroviarie "vere" sono la Viterbo-Orte e la Viterbo Bracciano-Cesano-Roma Ostiense, che sono sì monobinario ma a scaramento regolare e sono queste che vanno potenziate.

Viterbo-Ostiense sono quasi due ore (non che in macchina si faccia prima, ma sono 90 km scarsi). C'è sempre qualche intoppo, dalla partenza in ritardo causa caffè del macchinista al fatto che in qualche stazione c'è da aspettare che che passi il treno in direzione opposta. Orte-Roma è relativamente più veloce (sono sempre treni a bassa velocità... se dal finestrino guardi alle macchine sull'autostrada vedi chiaramente che vanno più veloci), ma bisogna arrivare a Orte in qualche modo, cercare il parcheggio, il binario... sempre un paio d'ore si sprecano alla fine. Col pulman, salvo intoppi per strada, sarebbero h 1.15, ma poi da Saxa rubra c'è il trenino (1/4 d'ora ad averlo subito) + metro da P.le Flaminio... la media è sempre quella.
La Brambilla tira acqua al suo mulino (Malpensa), ma non è che sbaglia su Viterbo e sa bene che le compagnie interessate ad un contratto per Viterbo sarà difficile trovarle. Certo se ci fosse una compagnia di stato... la si potrebbe obbligare a fare qualche volo da Viterbo anche in perdita. Ma dice che non si dovrebbe più fare
Loggato
luigi
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 953



Guarda Profilo
« Risposta #29 il: Settembre 01, 2008, 15:42:51 »

Secondo me l'unico modo per uscire da questo pantano (sembra il cane che si morde la coda) è mettere da parte la politica specialmente quella fatta dai tanti "io propongo" e andare verso una nuova stagione quella dell'"io faccio"...
Pensare che per fare la A1 (circa 750 km) ci sono voluti solo 8 anni tra il ''56 e il ''64 (da Wikipedia l'enciclopedia libera) ( mi sembra che nel frattempo la tecnologia sia andata avanti...) ...mentre per fare la superstrada (????) Viterbo - Roma quanto ci si metterà????
Loggato
Pagine: 1 [2] 3   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.087 secondi con 21 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Giugno 27, 2019, 15:10:40
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.01879 secondi con 6 query