Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Luglio 15, 2020, 09:19:47 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Ricette tipiche valentanesi e dell'alta Tuscia
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 [2] 3   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Nuove tasse  (Letto 17359 volte)
trap
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 112


non dire gatto se non ce l'hai nel sacco...


Guarda Profilo
« Risposta #15 il: Maggio 20, 2006, 12:28:38 »

Esiste un metodo molto democratico di calcolo dell'imposizione che si chiama progressività dell'aliquota. Mano mano che il tuo reddito imponibile supera gli scaglioni fissati, l'aliquota che vi si applica cresce. Il problema da combattere e superare è l'evasione, che permette di annullare la natura democratica dell'imposizione. (Chi più incassa meno paga). Mi auguro una forte coesione di tutte le forze politiche in questo senso, è l'unico rimedio per ridurre la pressione fiscale.
Io sono convinto poi che oggi l'obiettivo primario degli italiani sia quello di avere maggiori opportunità per i propri figli, di ridurre la disoccupazione, di avere la possibilità di acquistare una casa e programmare un futuro, non cercare di pagare meno tasse possibili.... 

Per Bigio: ogni tanto esci dal personaggio che ti sei creato, sembri a corto di idee...
Il tuo attacco a Perugia e la sua amministrazione, i suoi servizi e la sua qualità della vita non esiste proprio. La dinamicità e l'apertura mentale loro noi qui a VT ce le sognamo, e su questo argomento come ben sai parlo sulla base di esperienze passsate e presenti...   
Loggato
DjBigio
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 683



Guarda Profilo
« Risposta #16 il: Maggio 20, 2006, 18:12:35 »

Citazione
Per Bigio: ogni tanto esci dal personaggio che ti sei creato, sembri a corto di idee...
Il tuo attacco a Perugia e la sua amministrazione, i suoi servizi e la sua qualità della vita non esiste proprio. La dinamicità e l'apertura mentale loro noi qui a VT ce le sognamo, e su questo argomento come ben sai parlo sulla base di esperienze passsate e presenti...   
Trap,si vede proprio che ti sei invecchiato
Credo che da quando hai lasciato Perugia molte cose sono cambiate specie per quanto riguarda la qualità della vita.........mezzo centro,se non tutto,è in mano agli extra-comunitari e alle bande di spacciatori.Gli stupri sono all'ordine del giorno(pensa che un mese fa in via pellini e a san francesco ci sono stati 2 tentativi di stupro alle 15 del pomeriggio....non so se rendo....).La stazione è diventata impraticabile e la circolazione sulle strade è in collasso continuo....vedi famoso minimetrò......
Gli unici posti sicuri sono i locali....e solamente alcuni locali!Forse nella gestione e organizzazione dei locali e della vita notturna sono anni luce avanti a VT,ma il Perugino vero e proprio(non confondere con gli studenti o gli abitanti della provincia)è più che arretrato e tutt'altro che apetro di mentalità!In 4 anni avrò conosciuto 5000 persone a Perugia,di queste si e no 10 perugini.
E sai perchè me la prendo col comune?
Perchè è allucinante vedere telecamere piazzate in ogni angolo per controllare la malavita a perugia(investimento per migliaia di euro)e poi vedere vigili urbani e polizia che passeggiano tranquillamente in centro mentre sulle scalette del duomo c'è uno spaccio di qualsiasi tipo di stupefacente che mette paura!........però l'importante è che fanno le multe ad ogni occasioni!(35€ l'altra settimana non perchè stavo in sosta vietata,ma perchè mi era scaduto il disco orario da neanche 20 minuti....fino a 2 anni fa tale snzione costava 10,33€!!!)
A proposito.......meglio non parlare della ztl!C'è una vera e propria guerra tra negozianti e comune.
E i parcheggi?.....pensate che per suonare il martedì sera in un locale del centro devo parcheggiare in un parcheggio a pagamento che mi consente di entrare nella ztl dalle 23 alle 2:00(quindi nella fascia notturna a pagamento ridotto):bhè per tenere la macchina parcheggiata 3 ore spendo 5,80€!!!
Grazie al giochetto della ztl e ai parcheggi così costosi,il bellissimo corso vannucci fino ad un paio d'anni fa popolato di studenti è completamente vuoto!Chi glielo fa fare ad uno studente che deve comprarsi ogni cosa per vivere indipendente di spendere 5€ solo per farsi 2 passi in centro?!
Ditemi voi se questa è una gestione positiva........
Una città che ha basato la sua ricchezza sugli studenti cerca in ogni modo di creargli disagio............(vedi le nuove segreterie studenti).Il caro sindaco Locchi dovrebbe ringraziare il cielo che il 99% degli studenti non ha residenza a Perugia per votare!
Loggato

Versatilità,senso tattico,gioco di squadra e precisione....il pallone raggiunge l'orgasmo quando viene accarezzati dai suoi piedi!
trap
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 112


non dire gatto se non ce l'hai nel sacco...


Guarda Profilo
« Risposta #17 il: Maggio 20, 2006, 18:42:47 »

Caro Bigio, quello che scrivi mi rattrista parecchio. Pensare che  a PG non sia più sicuro camminare per il centro è una grossa delusione per me e per tutti quelli che lì hanno passato anni indimenticabili. Ho sempre fatto a piedi la strada per il centro, acquedotto, scalette varie per il Velvet ecc. senza problemi, con ragazzi e ragazze; era normale vedere gruppi di ragazze che uscivano la sera senza paura di essere aggredite... Peccato davvero, speriamo la situazione ritorni sotto controllo. Per quanto riguarda i park a pagamento purtroppo è un costume ormai consueto in tutte le città, proprio per questo gli studenti e i giovani in generale devono avere la tranquillità di andare a piedi!!
Tu con la tua parcella da dj puoi pagare, non fare il tirchio....
 
Loggato
DjBigio
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 683



Guarda Profilo
« Risposta #18 il: Maggio 21, 2006, 13:11:38 »

Citazione
Tu con la tua parcella da dj puoi pagare, non fare il tirchio....
purtroppo mi tocca finire entro la serata tutta la parcella per le fans che mi richiedono a gran voce........poi che faccio,non gli offro da bere?
Loggato

Versatilità,senso tattico,gioco di squadra e precisione....il pallone raggiunge l'orgasmo quando viene accarezzati dai suoi piedi!
sere
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 99



Guarda Profilo
« Risposta #19 il: Maggio 22, 2006, 11:29:58 »

 

voglio pagare tutta l'ICI di ciocchetto ed avere la casa dove ce l'ha lui!!!!!

a parte le cavolate non riesco proprio ad essere in linea di principio contro quest'imposta (non tassa), non solo per gli immobili di pregio ma x tutti se assumesse più le caratteristiche di una tassa, se cioè fosse più delineata in base ai servizi che si hanno nel territorio dove è sito l'immobile, un po tipo, x chi conosce la teoria fiscale, come un'imposta di scopo.

che dite?

sto nella commissione x la riforma dell' ICI, vorrei dei feedback pensati!!!! non parole in libertà!


GARBATELLA FOR EVER!!!!
Loggato

"Per gli italiani la via più breve fra due punti è l'arabesco." E. Flaiano
DjBigio
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 683



Guarda Profilo
« Risposta #20 il: Maggio 22, 2006, 21:38:08 »

Quindi intendi una sorta di tassa sul territorio più che una tassa sugli immobili....sbaglio?!
Non sarebbe un'idea malvagia.......anche se niente sarebbe meglio!
Loggato

Versatilità,senso tattico,gioco di squadra e precisione....il pallone raggiunge l'orgasmo quando viene accarezzati dai suoi piedi!
Serpico
Alluccato
*
Offline Offline

Posts: 11


Guarda Profilo
« Risposta #21 il: Maggio 24, 2006, 14:02:33 »

Forse non è di nuove tasse che abbiamo bisogno ansi, forse sarebbe opportuno diminuirle nel numero così da smplificarne la riscossione, e fare in modo che tutti le paghino.

Nel nostro paese(purtroppo) manca la cultura vera e profonda di pagare le tasse, a scapito dei favoritismi per non pagarle.

E ovvio che se siamo tra i paesi con la pressione fiscale più alta un motivo ci deve pur essere.
Loggato
sere
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 99



Guarda Profilo
« Risposta #22 il: Maggio 24, 2006, 16:26:46 »

Quindi intendi una sorta di tassa sul territorio più che una tassa sugli immobili....sbaglio?!
Non sarebbe un'idea malvagia.......anche se niente sarebbe meglio!
quasi, provo a spiegarmi, un appartamento in un fabbricato di pregio paga lo stesso in qualsiasi luogo della città sia sito, ma c'è una bella differenza non solo tra centro e periferia, ma tra i servizi che si possono godere, anche nello stesso municipio ad esempio c'è chi per spostarsi ha accesso ad una metropolitana e chi non ha neanche un asilo vicino casa, si potrebbe mappare la città in base hai servizi e suddividerla così in micro aree impositive.
Si strutturerebbe così una tassa sui servizi.
D'altro canto le imposte non sono una controprestazione di servizi?
Loggato

"Per gli italiani la via più breve fra due punti è l'arabesco." E. Flaiano
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #23 il: Maggio 24, 2006, 16:41:53 »

quasi, provo a spiegarmi, un appartamento in un fabbricato di pregio paga lo stesso in qualsiasi luogo della città sia sito, ma c'è una bella differenza non solo tra centro e periferia, ma tra i servizi che si possono godere, anche nello stesso municipio ad esempio c'è chi per spostarsi ha accesso ad una metropolitana e chi non ha neanche un asilo vicino casa, si potrebbe mappare la città in base hai servizi e suddividerla così in micro aree impositive.
Si strutturerebbe così una tassa sui servizi.
D'altro canto le imposte non sono una controprestazione di servizi?

In realtà, ma solo per chiarezza, la situazione è esattamente contraria...provo a spiegarmi meglio:

- le tasse rappresentano un "contributo" che il soggetto paga a fronte di un servizio erogato dallo Stato o da qualsiasi altro ente pubblico (es. TARSU...Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani che paghi indipendentemente dalla quantità di immondizia che produci per garantire il servizio di smaltimento).

- le imposte sono invece dei carichi fiscali che gravano sulle attività prodotte dal soggetto e che non hanno nulla a che vedere con i servizi in contropartita (es. IRPEF...IRES...ICI..IVA...).

In tale ottica, l'ICI è un'imposta che va a colpire l'immobile in quanto tale e non i servizi che vengono offerti dall'Amministrazione Pubblica nelle vicinanze dello stesso.

Eventualmente bisgnerebbe parlare dell'abolizione dell'ICI e dell'introduzione di una nuova tassa che vada ad essere remunerativa per l'ente (in questo caso il Comune) dei servizi offertri nelle vicinanze dell'immobile.
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
marvenus
Cecco

Offline Offline

Posts: 3


Guarda Profilo
« Risposta #24 il: Maggio 25, 2006, 08:34:08 »

Nel contesto locale trovo lodevole l'iniziativa della lista n.1 "Intesa per il Futuro" di voler abbassare l'aliquota dell'ICI. Finalmente qualcuno che pensa ad alleggerirci meno le tasche!!!! 
Loggato
gieffe
Visitatore
« Risposta #25 il: Maggio 25, 2006, 09:06:33 »

Nel contesto locale trovo lodevole l'iniziativa della lista n.1 "Intesa per il Futuro" di voler abbassare l'aliquota dell'ICI. Finalmente qualcuno che pensa ad alleggerirci meno le tasche!!!! 

pagare l'1% in meno o lo 0,50% di aliquota non arricchisce nessuno e toglie solo entrate certe ai comuni (sa tanto di propaganda e basta). Il problema vero è che aumenta tutto e il potere d'acquisto diminuisce. Pensa che a VT mi aumentano l'ICI sulla seconda casa e pagherò una quindicina di euro in +.... sai che perdita (basta che faccio un pieno di benzina e pago molto di più rispetto a pochi mesi fa dell'aumento del'ICI in un anno). I discorsi sull'ICI sono demagogia pura
Loggato
marvenus
Cecco

Offline Offline

Posts: 3


Guarda Profilo
« Risposta #26 il: Maggio 25, 2006, 10:54:48 »

Sono felice per te, perchè dalla risposta che hai dato non devi avere nessun problema economico!Mi piacerebbe molto conoscere il tuo concetto di risparmio.
Sicuramente quando vai a fare la spesa quotidiana, sempre che tu non abbia chi va per te, non acquisti cercando di bilanciare qualità/prezzo , cosa che la maggior parte delle famiglie fa  per risparmiare qualche euro. Secondo il tuo punto di vista sarebbero tutti fuori di testa..........
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #27 il: Maggio 25, 2006, 11:16:11 »

Sono felice per te, perchè dalla risposta che hai dato non devi avere nessun problema economico!Mi piacerebbe molto conoscere il tuo concetto di risparmio.
Sicuramente quando vai a fare la spesa quotidiana, sempre che tu non abbia chi va per te, non acquisti cercando di bilanciare qualità/prezzo , cosa che la maggior parte delle famiglie fa  per risparmiare qualche euro. Secondo il tuo punto di vista sarebbero tutti fuori di testa..........

E' inutile che ti scaldi tanto...o che tu faccia dell'ironia gratuita su affermazioni che sono di una logica inappuntabile per quanto sono semplici...

La verità è proprio questa...non sono 20/30 Euro di ICI all'anno che cambiano la vita di una persona...così come non lo sarebbero 5 Euro in più al mese in busta paga...

Ciò che deve cambiare è il potere d'acquisto dei salari italiani, e questo si verifica o attraverso una drastica riduzione dell'inflazione (cosa alquanto improbabile e di difficile attuazione), ovvero attraverso un incremento delle entrate, dove per incremento delle entrate intendo una maggiore movimentazione dell'economia...maggiori investimenti...più giro di soldi...
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #28 il: Maggio 25, 2006, 14:12:47 »

Secondo me si confondo le competenze. Per quanto sia vero che il problema fondamentale è il potere di acquisto ed il caro petrolio, queste due problematiche non possono essere collegate con l'attività amministrativa di un comune. Le leve di questi due problemi le hanno in mano lo Stato Centrale e soprattutto in area Euro la stessa comunità europea, dato che i tassi non possono essere più decisi autonomamente.

L'ici è invece una tassa comunale. Sta alla sensibilità dell'amministrazione decidere o meno di toglierla, ma rimane comunque una misura di livello comunale.
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #29 il: Maggio 25, 2006, 14:35:58 »

Perfettamente daccordo...il motivo del contendere però era il fatto che non sono le 15 Euro in più o in meno all'anno di ICI che ticambiano la vita o che ti riducono sul lastrico....
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
Pagine: 1 [2] 3   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.144 secondi con 21 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Gennaio 16, 2018, 06:26:09
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.01084 secondi con 6 query