Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Dicembre 01, 2020, 16:14:54 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News:
Ricette tipiche valentanesi e dell'alta Tuscia
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 2 3 [4] 5   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: AFFANCUOLO A......  (Letto 29578 volte)
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #45 il: Dicembre 21, 2005, 20:10:59 »

Skyer, ma daaaaaaaaaaaaaiiii!! Cerco sempre di riportare cose puntulmente perchè non mi piace parlare per sentito dire, ma non accetterò mai il teorema che quello sia un gesto dell'antica roma, soprattutto da uno che ha scritto DUX sul braccio. Questo politically correct non mi piace e bisognerebbe chiamare le cose col loro nome. Resto della stessa idea su Dabo e Winter, e ricordo scritte e murales per tutta Roma che rimproveravano a Winter di essere un "NEGRO PER DI PIU' EBREO". La trasmissione l'antipatico è esattamente quella che cito ed io ricordo perfettamente che leggeva moltissimo ma solo del ventennio.
Cmq bando alla ciance, le cose restano chiare. Lui adora il fascismo, aizza la curva con quei gesti, e deve pagare perchè in Italia è reato.
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #46 il: Dicembre 22, 2005, 11:57:17 »

Lo so Piotr...sarà difficile farti cambiare idea... ...cio' non toglie che continuo a pensare che sia piu' giusto dare fiducia alle parole del diretto interessato piuttosto che pretendere di darne un'interpretazione che sia assunta a verità inconfutabile.

Cosi' come continuo a rispettare la tua opinione su Dabo...nonostante io ne abbia una completamente opposta.

Allostesso modo, ti ricordo ancora che quei 2...5...10...imbecilli che avevano scritto certe cose su Winter sono stati allontanati dalla stessa Curva nel giro di pochi giorni...e lui è diventato un beniamino.

 
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
bomber
Cecco

Offline Offline

Posts: 1


Guarda Profilo
« Risposta #47 il: Dicembre 22, 2005, 18:43:23 »

é vero,ilaziali si vedono nei momenti di difficoltà.i laziali sono dei lottatori per natura.per questo ho scelto questa squadra,questi colori.per essere laziale devi essere forte,moralmente,fisicamente e spiritualmente.troppe volte hai la sensazione che ti cada il mondo addosso.poi trovi dentro di te il coraggio per superare il periodo di crisi e andare oltre.la storia della lazio ci ha insegniato questo,momenti di prosperità e benessere rovinati improvvisamente da una mazzata.da cui bisognia riprendersi e ripartire.la lazio ci è sempre riuscita.ed essere laziali finisce poi con il diventare uno stile di vita,un modo di sopportare e superare ogni tipo di difficoltà senza soccombere.la lazio è la vita e io ho preso la storia della lazio come modello per costruirmi la mia.
                                         
                                                                                      PAOLO DICANIO
Loggato
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #48 il: Dicembre 24, 2005, 01:18:53 »

Ulteriori news sul caso Di Canio.
Innanzittutto per Skyer, oggi di Canio ha presentato ricorso contro la sua squalifica, e la tesi principale che sostiene è che lui fa quel gesto come "segno di appartenza al partito fascista, e di saluto a tutti i camerati che sono nella curva". Sue testuali parole. Puoi trovarle in qualsiasi news on line. L'unica cosa che sostiene è che dietro a quel gesto lui non pone tematiche razziste. Altro che saluto romano per l'impero di Roma!!!!

Per bomber, la citazione per carità è ricca di batticuore, ma penso che uno che sceglie una squadra come modello per costruirsi la vita non stia tanto bene mentalmente. Il calcio è un gioco in cui si butta la palla dentro la rete. é divertente, appassionante, fa incazzare e amare. Ma rimane sempre un gioco. Bisognerebbe riportarlo nei suoi giusti limiti.
 
Loggato
fabio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 51



Guarda Profilo WWW
« Risposta #49 il: Dicembre 24, 2005, 11:38:59 »

ribadisco:


PAOLO DI CANIO NAPOLETANO
Loggato

che capocce............
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #50 il: Gennaio 01, 2006, 21:14:07 »

Ulteriori news sul caso Di Canio.
Innanzittutto per Skyer, oggi di Canio ha presentato ricorso contro la sua squalifica, e la tesi principale che sostiene è che lui fa quel gesto come "segno di appartenza al partito fascista, e di saluto a tutti i camerati che sono nella curva". Sue testuali parole. Puoi trovarle in qualsiasi news on line. L'unica cosa che sostiene è che dietro a quel gesto lui non pone tematiche razziste. Altro che saluto romano per l'impero di Roma!!!!

Per bomber, la citazione per carità è ricca di batticuore, ma penso che uno che sceglie una squadra come modello per costruirsi la vita non stia tanto bene mentalmente. Il calcio è un gioco in cui si butta la palla dentro la rete. é divertente, appassionante, fa incazzare e amare. Ma rimane sempre un gioco. Bisognerebbe riportarlo nei suoi giusti limiti.
 

Spiacente Piotr...ma sono costretto a smentirti di nuovo...le sue parole sono state "nel mio gesto non c'è nulla di politico...è solamente un gesto che ripeto da anni anche quando stavo in Inghilterra e che denota un senso di appartenenza alla mia città ed ai miei tifosi.

A conferma di tutto questo, è partita una querela per diffamazione nei confronti di chi ha fatto uscire certe notizie false e infondate.

Inoltre, questo però l'ho scoperto solo ultimmente andando a scartabellare un po' di cartacce sull'argomento, sono venuto a conoscenza del fatto che il saluto romano non rappresenta un gesto di apologia al fascismo e che quindi non è perseguibile penalmente come molti avevano fatto credere per convenienza e per dare maggior peso alle proprie argomentazioni.
Addirittura esiste un Regio Decreto che impone alle appartenenti alla Croce Rossa di salutare attraverso il "saluto romano" in manifestazioni in pubblico.
 
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #51 il: Gennaio 01, 2006, 21:31:14 »

Allora, sulla dichiarazione non metto bocca. Io ho riportato quello che era stato detto precisamente dall'ansa e trasmesso da Radio24 ma se si sono inventati tutto ben venga la smentita.

Sul fatto che non sia reato però non ci sono dubbi. Possiamo dire che siano leggi anacronistiche e che risentivano del rencente passato fascista, ma la legge del 52 è chiarissima, e anche le disposizioni transitorie che si  trovano all'inizio di qualsiasi costituzione.

 
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #52 il: Gennaio 02, 2006, 12:34:01 »

Allora, sulla dichiarazione non metto bocca. Io ho riportato quello che era stato detto precisamente dall'ansa e trasmesso da Radio24 ma se si sono inventati tutto ben venga la smentita.

Sul fatto che non sia reato però non ci sono dubbi. Possiamo dire che siano leggi anacronistiche e che risentivano del rencente passato fascista, ma la legge del 52 è chiarissima, e anche le disposizioni transitorie che si  trovano all'inizio di qualsiasi costituzione.

 

Ti posso assicurare...nonostante anche io ne sia rimasto alquanto stupito considerando l'inequivoco significato del gesto...che diverse sentenze, anche recenti, hanno escluso dai gesti considerati dalla legge quali fomentatori del regime fascista, il saluto romano...non assoggettandolo a quel regime di reato penale previsto per altre fattispecie anologhe.
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #53 il: Gennaio 02, 2006, 15:10:21 »

Bè, una cosa è una sentenza, una cosa è una legge. Se qualche giudice in qualche fattispecie non ha trovato motivo di condannare ben venga, ma il saluto romano davanti a più di 3 persone costituisce reato. Cmq a parte tutto, spero che Di Canio la smetta con questo teatrino e pensi a giocare, così nel forum si comincia a parlare d'altro. No? ciaooooo
 
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #54 il: Gennaio 02, 2006, 17:31:43 »

Bè, una cosa è una sentenza, una cosa è una legge. Se qualche giudice in qualche fattispecie non ha trovato motivo di condannare ben venga, ma il saluto romano davanti a più di 3 persone costituisce reato. Cmq a parte tutto, spero che Di Canio la smetta con questo teatrino e pensi a giocare, così nel forum si comincia a parlare d'altro. No? ciaooooo
 

Bè...su una cosa siamo perfettamente d'accordo...si tratta di una situazione che nel suo insieme non ha senso di esistere...quindi anche io sarei enormemente contento se si parlasse di Di Canio solo perchè segnerà ...e lo farà...ne sono sicuro!) un altro gol al derby...però sarebbe necessario da un lato che lui la smettesse di volersi difendere ad oltranza...e dall'altro che gli altri la smettessero di metterlo sotto accusa qualsiai cosa faccia...ci si riuscirà???

...il buon senso non si compra al mercato!

 
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
Bertuccia
Catarcione
***
Offline Offline

Posts: 367


Ka mate, ka mate...ka ora!!!


Guarda Profilo
« Risposta #55 il: Gennaio 03, 2006, 17:17:59 »

Paolo Di Canio secondo me dovrebbe pensare a fare solo il giocatore di calcio (il motivo per cui è pagato),impegnarsi agli allenamenti ed essere un esempio in campo per tutti...tifosi laziali e non, un esempio per i bambini che si introducono al calcio solo con lo spirito di divertimento e di gioco che è proprio dello sport in sè...non deve identificarsi come il comandante a capo del proprio battaglione!!
Ricordiamoci che IL CALCIO E' UNO SPORT con tutto quello che comporta(l'avversario va rispettato non distrutto o annientato!) Parlo io che di calcio ho vissuto e vivo tutt'ora
Cominciando da dentro il campo la situazione degli stadi si può migliorare e tu...caro Paolo Di Canio sei in leggerissima controtendenza!!!
Loggato

...umiltà nella vittoria e cortesia nella sconfitta...
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #56 il: Gennaio 03, 2006, 17:26:40 »

Paolo Di Canio secondo me dovrebbe pensare a fare solo il giocatore di calcio (il motivo per cui è pagato),impegnarsi agli allenamenti ed essere un esempio in campo per tutti...tifosi laziali e non, un esempio per i bambini che si introducono al calcio solo con lo spirito di divertimento e di gioco che è proprio dello sport in sè...non deve identificarsi come il comandante a capo del proprio battaglione!!
Ricordiamoci che IL CALCIO E' UNO SPORT con tutto quello che comporta(l'avversario va rispettato non distrutto o annientato!) Parlo io che di calcio ho vissuto e vivo tutt'ora
Cominciando da dentro il campo la situazione degli stadi si può migliorare e tu...caro Paolo Di Canio sei in leggerissima controtendenza!!!

Sono d'accordissimo, ma secondo me anche a te piace Beppe Grillo o sbaglio???
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #57 il: Gennaio 03, 2006, 19:09:09 »

Paolo Di Canio secondo me dovrebbe pensare a fare solo il giocatore di calcio (il motivo per cui è pagato),impegnarsi agli allenamenti ed essere un esempio in campo per tutti...tifosi laziali e non, un esempio per i bambini che si introducono al calcio solo con lo spirito di divertimento e di gioco che è proprio dello sport in sè...non deve identificarsi come il comandante a capo del proprio battaglione!!
Ricordiamoci che IL CALCIO E' UNO SPORT con tutto quello che comporta(l'avversario va rispettato non distrutto o annientato!) Parlo io che di calcio ho vissuto e vivo tutt'ora
Cominciando da dentro il campo la situazione degli stadi si può migliorare e tu...caro Paolo Di Canio sei in leggerissima controtendenza!!!

Sono d'accordissimo, ma secondo me anche a te piace Beppe Grillo o sbaglio???

Devo dire che in parte sono d'accordo anche io, soprattutto quando si afferma che il calcio deve essere uno sport e come tale interpretato...anche se, i nostri esempi devono pervenire soprattutto dalla famiglia...alla fin fine a nessun lavoratore al mondo, qualunque sia il sua stipendio, si chiede di essere un esempio per l'umanità.

Inoltre...e forse è proprio questa la causa che ha scatenato tutto questo gran pandemonio, non sono affatto sicuro...anzi la penso in maniera esattamente opposta...che andare in controtendenza e non aggregarsi alla massa sia un fatto negativo.

Chi non lotta per difendere le proprie idee (nel suo significato omnicomprensivo di ideali...pensieri...libertà di opinione e di espressione...ecc...) o è perchè sostene idee che valgono poco o perchè è una persona che vale poco!

Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #58 il: Gennaio 03, 2006, 23:16:53 »

Bè, una cosa è una sentenza, una cosa è una legge. Se qualche giudice in qualche fattispecie non ha trovato motivo di condannare ben venga, ma il saluto romano davanti a più di 3 persone costituisce reato. Cmq a parte tutto, spero che Di Canio la smetta con questo teatrino e pensi a giocare, così nel forum si comincia a parlare d'altro. No? ciaooooo
 

A proposito...volevo mostrarti cosa ho trovato...e come ben saprai...le sentenze fanno giurisprudenza...

Cassazione penale sezione seconda 6 Giugno 1977: La Costituzione, mentre vieta in modo assoluto la riorganizzazione del disciolto partito fascista, non pone alcun limite alla libertà di manifestare il proprio pensiero, neppure quando la manifestazione abbia per oggetto persone, fatti e disegni politici del “fascismo”. Questa sentenza è in merito al reato di apologia del fascismo stabilito dall’art.4 L.645 del 20 Giugno 1952
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #59 il: Gennaio 03, 2006, 23:38:02 »

Per chiudere la questione una volta per tutte...ecco quello che rappesenta ilmio pensiero:

Per l’ennesima volta, la partita con il Livorno ha rappresentato un preteso per rivolgere un attacco, quanto meno scomposto, alla persona di Paolo Di Canio.
Il mondo del calcio è profondamente falso ed ipocrita, lo ribadiamo da anni. E’ un sistema perverso e corrotto che tende a costruire miti artificiali e quanto meno diseducativi.
Nel sistema calcio nulla è come appare ed associarsi al coro dei bugiardi rappresenta una condizione imprescindibile per viverci tranquillamente.
Se fai il pinocchio, ti arrivano puntuali i complimenti della stampa per bene.

Il prototipo ideale del calciatore moderno è ormai chiaro a tutti. Deve essere una persona scarsamente acculturata, narcisista, pronta a recitare interviste siccome da copione e cambiare squadra senza battere ciglio.
La personalità è superflua, bastano i burattini.
Non sono ammessi sincerità, indipendenza decisionale e spontaneità,le idee non servono.
Se un calciatore sputa addosso ad un avversario, deve chiedere scusa ai bambini cui ha dato un brutto esempio.
Se il terzino scopre che la moglie va a letto con il centro-avanti, deve tacere e lavare i panni sporchi in famiglia. Se qualcuno viola la congiura del silenzio attorno al doping deve essere condannato all’emarginazione dal sistema calcistico.

Il pubblico napoletano deve essere sportivo per forza, il calciatore dalla pelle nera è sempre una vittima degli altri, insomma tutto è incanalato dentro schemi preordinati...e non si ammetto sbinariamenti.
Lo schema vigente è quello del politicamente corretto e tutti devono mettersi in riga.

L’ululato ad un calciatore africano diventa un caso di Stato, così da donare una prima pagina a chi la copertina non la otterrebbe mai per i suoi anticipi o per i suoi stacchi di testa.
Se uno nasce con la pelle bianca, gioca nella Lazio e crede nelle Idee che non piacciono alle multinazionali che strangolano il calcio di oggi, deve subire in silenzio il coro rabbioso di chi lo vorrebbe a testa in giù...a testa in giù come a Piazzale Loreto, nei giorni dell’odio e della rappresaglia bestiale (vedi Di Canio a Livorno).

Di Canio non ha fatto pianti per le ingiurie o per qualche petardo lanciato alle sue spalle.
Di Canio non ha protestato per gli insulti e per le provocazioni ricevute sin dall’inizio di Livorno-Lazio.
Di Canio non ha chiesto né all’arbitro né agli avversari l’interruzione della partita.
Di Canio non ha elemosinato solidarietà dai colleghi per gli attacchi mossi alla persona dai soliti dotti, medici e sapienti del sistema calcio.
Di Canio non ha protestato per aver giocato in uno stadio degno della terza categoria.
Di Canio non ha fatto la vittima.
Di Canio non ha scritto letterine di doglianza per ottenere compassione.

Di Canio non ha blaterato parole infarcite di retorica.
Di Canio ha salutato la sua gente, nel modo che ha ritenuto più opportuno.
Di Canio è l’esempio vivente che il calcio dei sentimenti non ha ancora alzato bandiera bianca (i veri ideali dello sport come piace a me e come da quel che ho capito pice anche a voi).
Di Canio è un calciatore leale ed un uomo vero.
Di Canio canta sempre fuori dal coro.

Per questo fa paura a qualcuno.

Non è vero che la Costituzione impone ai cittadini dei modi per salutare. Non c’è un articolo della Carta Fondamentale che dica questo.
Cio' che è vietato sono solamente le manifestazioni ...i gesti...le parole che promulgano la riorganizzazione del partito fascista.
Anzi,essa è la massima espressione della libertà che deve portare a riconoscere ad ogni persona il più elementare dei diritti; quello di manifestare il proprio pensiero secondo coscienza.

E’ folle e vergognoso creare ad arte casi di Stato per un braccio alzato al cielo, dopo aver fatto finta di non sentire un’ora e mezzo di cori apologetici di un’impiccagione.

E sono proprio quei benpensanti che oggi dicono ai calciatori: tirate la cocaina, dopatevi, firmate contratti prima del tempo consentito, esigete ingaggi da rovina per le società, illudete i tifosi, boicottate l’allenatore, simulate, sputate all’avversario, scommettete sulle vostre partite, vendetevi i campionati....

...ma non fate il saluto degli antichi romani!

Nella capitale, da sempre, esiste un non trascurabile numero di persone che gradisce salutare i propri simili allo stesso modo degli antichi romani...è segno di aderenza ad un popolo che ha fatto storia e ci reso grande nel mondo.

Nessuno può sentirsi in diritto di proibirglielo.
Qualcuno vorrebbe i Valori dell’Urbe Eterna rimanessero una barzelletta per qualche calciatore lobotomizzato, lo spunto per tatuaggi da esibire alla fidanzatina famosa.
Altri pensano che questi Valori siano l’unico motivo per cui vale vivere.
Di Canio è uno di questi, esprime un segno dei tempi che sono ormai cambiati: non si deve fare di nascosto ciò a cui si crede sinceramente.

Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
Pagine: 1 2 3 [4] 5   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.056 secondi con 21 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Agosto 31, 2018, 22:38:51
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.02295 secondi con 6 query