Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Marzo 09, 2021, 03:01:58 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News: Benvenuti sul Forum di  Valentano.net
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Insostenibile costo dei libri di testo  (Letto 4592 volte)
werty
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 115



Guarda Profilo
« il: Settembre 14, 2005, 20:28:16 »

L'insostenibile costo dei libri di testo 

Altroconsumo ha denunciato nei giorni scorsi il caro libri, che alle famiglie costa circa otto milioni di euro in più,
inviando a Letizia Moratti una richiesta di intervento.
Se la Moratti non interverrà Altroconsumo ha annunciato che farà ricorso al Tar.

Alcune domande:
perchè i libri costano di più?
Perché i libri costano comunque troppo?
E, infine, perché i libri?

I libri di testo dovrebbero costare poco o nulla.
Fantasie?
Digitalizziamo i libri, rendiamoli disponibili agli studenti in rete.

Non pagheremmo nulla per la carta, nulla per la distribuzione, e l’anno successivo gli aggiornamenti sarebbero fatti sui testi precedentemente digitalizzati.
Anche se il teorema di Pitagora e la Divina Commedia non dovrebbero cambiare tutti gli anni.

Certo, gli studenti dovrebbero disporre di un pc, le scuole essere dotate un collegamento in rete, gli insegnanti essere messi nelle condizioni di lavorare con le nuove tecnologie.

Non stiamo parlando, come è chiaro, dell’Italia.

Ma questo non era il governo delle tre I?
Due non me le ricordo più, la terza forse era Internet.

Loggato

Mi sento Berengo
trap
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 112


non dire gatto se non ce l'hai nel sacco...


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: Settembre 15, 2005, 11:01:59 »

caro werty, mi dispiace ma non sono d'accordo con te.
Lo so che sarò accusato di essere obsoleto nell'animo e anche non degno di far parte di questo tecnologissimo sito ma digitalizzare i libri proprio no!
Sotto l'aspetto economico  non credo che ciò porterebbe ad una riduzione dei costi, immagina una famiglia di tre figli e  genitori appassionati di lettura con cinque portatili che dopo due anni sono da cambiare perchè non compatibili con l'ultima tecnologia!!!
E poi, non ce la faccio proprio a pensare di concentrarmi su un canto della Divina Commedia davanti ad uno schermo colorato tridimensionale....
I libri costano troppo, bisogna fare qualcosa, certo, ma la soluzione non è così semplice. Forse gli autori, gli editori ed i lettori dovrebbero marciare nella stessa direzione per ridurre i costi e contemporaneamente incentivare gli acquisti.
Il profumo della carta stampata, la copertina rigida dell'edizione migliore e il piacere di possedere un libro considerandolo un oggetto che parla di te non sono cose che svaniscono quando clicco "ok" sulla voce "chiudi sessione"...
Accetto attacchi e critiche varie

ciao e a presto
Loggato
Bardino
Catarcione
***
Offline Offline

Posts: 345


Bunga..."...ce piano per culo pure i marziani...!"


Guarda Profilo
« Risposta #2 il: Settembre 15, 2005, 11:21:37 »

Allora vediamo un pò...

Citazione
L'insostenibile costo dei libri di testo 

Altroconsumo ha denunciato nei giorni scorsi il caro libri, che alle famiglie costa circa otto milioni di euro in più,

Qualcosa mi dice che il nostro amico Werty si sia dimenticato di sottolineare l'autore del pezzo appena citato che è il grande Beppe Grillo.
...diciamo che l'argomento è interessante, ma è giusto sottolineare da chi è partorito!
Quindi colgo l'occasione  per suggerire questo sito fatto di idee su cui riflettere e dove puoi leggere una faccia della medaglia a noi sconosciuta!  www.beppegrillo.it
Altro appunto...  Trap anche se sono d'accordo con te...sei da rottamare!!!   Very Happy Very Happy

Un salutino a tutti 
Loggato

Puoi essere seduto sul trono più alto del mondo...ma sarai sempre e comunque seduto sul tuo culo...
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #3 il: Settembre 15, 2005, 12:33:45 »

Caro werty, ti rispondo anche io, che un pochino di libri elettronici me ne intendo!
Il problema del costo dei libri non è certo nel supporto, ma nel dover pagare prima di tutti i diritti di autore, ed in secondo luogo le case editrici. Le ultime, per solito, fanno un contratto molto particolare agli autori di testi scolastici. Consiste in un pagamento anticipato in un'unica soluzione e poi piano piano si rifanno di quello che hanno versato con gli interessi. La soluzione ebook non risolve il problema soldi, ma se vogliamo solo quella del peso e della disponibilità dei testi. Infatti se controlli in rete i prezzi degli ebook nei siti che li vendono ufficialmente, ti accorgerai che non cosatano affato poco. L'unico sistema per abbassare veramente i costi sarebbe quello di impedire certe speculazioni su un diritto come la scuola. Mettere a disposizione quindi libri elettronici in versione free almeno fino alla scuola dell'obbbligo. Quello che dice il Trap, sul fatto di non concentrarsi sullo schermo di un computer, è scientificamente dimostrato, ma solo per la lettura di un'opera. Invece pensa quanto sarebbe comodo un libro digitalizzato, in cui puoi ricercare tramite form tutto quello che ti serve, senza considerare la possibilità di apprendimento ipertestuale! Ok OK mi calmo! Cmq una cosa importante, quando si prendo notizie o titoli o il resto da altri siti mi raccomando citiamo!!! Altrimenti ci fanno chiudere!
Loggato
werty
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 115



Guarda Profilo
« Risposta #4 il: Settembre 15, 2005, 13:06:52 »

ROMA Adiconsum  - La spesa che le famiglie italiane saranno costrette ad affrontare per comprare i libri di scuola si presenta consistente anche quest'anno. E' quanto emerge da una ricerca condotta dall'Adiconsum sul caro-scuola in 30 istituti scolastici.

La spesa media per libri di testo e dizionari oscilla da circa 500 euro per la prima media e 700 euro per il primo ginnasio di un liceo classico, dice l'associazione dei consumatori. A ciò vanno aggiunte le spese per i cosiddetti "corredi", ovvero il rimanente materiale scolastico e, ovviamente, le tasse scolastiche che variano da istituto a istituto.

Per quanto riguarda i libri di testo, "la spesa media è ben superiore a quella indicata dall'Associazione italiana editori, che stimava gli aumenti attorno all'1 per cento", afferma Adiconsum. "Emerge (...) un aumento medio del 3,4 per cento per la scuola media e del 6,5 per le medie superiori", precisa il comunicato.


"Il diritto allo studio è sempre più caro e sempre minori sono gli aiuti per lo stato", ha detto Paolo Landi in una nota diffusa oggi da Adiconsum.


L'Associazione dei consumatori ricorda che le famiglie con un reddito pari o inferiore a 10,632 euro annui possono richiedere un bonus per i libri di testo ai singoli istituti a cui sono iscritti i figli.


Inoltre Adiconsum conferma la sua contrarietà alle legge che pone il divieto a praticare sconti superiore al 15 per cento sui libri di testo, di cui ha chiesto l'abrogazione.


Intanto, per venire incontro alle spese del caro-scuola, una banca ha lanciato un prestito specifico per i genitori che devono acquistare i libri scolastici per i propri figli. Il Banco Popolare di Verona e Novara propone infatti un mutuo minimo di 500 euro, che verranno poi resititui in sei rate mensili, con un tasso del 4% e il Taeg massimo del 5%.


Avete capito bene un mutuo!!! Mio cugino a speso per i suoi tre figli, compreso cartelle e accessori vari, 1900 EUROOOOO! NON MI VENITE A DIRE STRONZATE sono mazzate ragazzi e di questi tempi tirare a campare per chi ha una famiglia è dura parecchio.
Un ebook costa 300 euro la vedete la convenienza o no.
Anche io non posso immaginare un libro importante in un concentrato di bit ma che dovemo fa!!


Il testo in rosso l'ho copiato
Il testo in nero è mio
Loggato

Mi sento Berengo
luca_
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 766


Guarda Profilo
« Risposta #5 il: Dicembre 16, 2005, 13:29:02 »

Allora chiariamo bene 1900 euro li avrebbe spesi per comprare anche cartelle e accessori che non sono certo materiale didattico. Si sà che oggi non si può andare a scuola senza una cartella firmata per non passare da pezzenti. Ma la colpa è della società, che è diventata molto superficiale e tutta nella forma (grazie Maurizio Costanzo). Per il costo degli ebook, le cazzate si dicono dicendo che costerebbero di meno. Un lettore ebook costa circa 400 euro, e soprattutto gli ebook hanno lo stesso costo dei libri di testo. Non fatevi prendere per i fondelli da chi vi dice il contrario. Il prezzo non è mai il valore intrinseco della merce, ma quello che l'acquirente è disposto a spendere. Inoltre c'è il diritto di autore che fa costare così tanto l'ebook. Non crederete mica che il prezzo del libro sia in carta e distribuzione????? Guardate i libri nelle edicole che costano 1euro. Sono sempre quelli senza diritto di autore.
Questa è una polemica sterile, ed il caso è facilmente applicabile a tutti i settori della cultura. Tutti quelli un minimo esperti sanno che un DVD costa al produttore un decimo di un VHS. Ma nella vita di tutti i giorni ci accorgiamo come il DVD costi sempre di più del VHS.

Non è il media che fa il prezzo.
Loggato
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.05 secondi con 21 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Giugno 19, 2019, 09:00:59
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.01783 secondi con 6 query