Logo Valentano.net Logo Valentano.net
Ultimo Urlo - Inviato da: Pro Loco - Venerdì, 04 Settembre 2015 09:08
 
Forum Community sul Comune di Valentano (VT)
Aprile 04, 2020, 19:13:13 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
News: Benvenuti sul Forum di  Valentano.net
 
   Home   Help Ricerca Calendario Utenti Login Registrati  
Pagine: 1 ... 6 7 [8]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Valentano è nella zona rossa  (Letto 55972 volte)
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #105 il: Luglio 09, 2011, 04:15:09 »

Vedi post precedente....il caso del Giappone è inopportuno! E' stata una calamità di proporzioni nazionali...mi sembra giusto che lo Stato sia intervenuto!
Ed ancora....con la gestione attuale, va "sempre male"....quindi il dilemma "se va bene...., se va male...." non si pone proprio!
Belle prospettive....

Certo... in un paese dove c'e' uno tsunami ogni tre mesi e un terremoto rilevante almeno una volta a settimana, porsi il problema di far funzionare una pompa del c@**o e' davvero impensabile Smile

Il concetto e' che le perdite sono sempre divise con il pubblico mentre i guadagni sono solo di pochi. Tanto per non andare oltre il confine italiano, guarda che e' successo in anni di storia della FIAT, che non mi sembra abbia subuti catrastrofi naturali! Oppure vogliamo parlare dell'alitalia smebrata nella Good Company (redditizia e affidata a privati guarda caso) e la Bad Company piena di debiti che nessuno vuole e che si e' tenuta lo stato e che paghi tu, visto che io in Italia non pago piu tasse non lavorando li.

Ciao
Gio
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #106 il: Luglio 11, 2011, 16:18:41 »

Vedi post precedente....il caso del Giappone è inopportuno! E' stata una calamità di proporzioni nazionali...mi sembra giusto che lo Stato sia intervenuto!
Ed ancora....con la gestione attuale, va "sempre male"....quindi il dilemma "se va bene...., se va male...." non si pone proprio!
Belle prospettive....

Certo... in un paese dove c'e' uno tsunami ogni tre mesi e un terremoto rilevante almeno una volta a settimana, porsi il problema di far funzionare una pompa del c@**o e' davvero impensabile Smile

Il concetto e' che le perdite sono sempre divise con il pubblico mentre i guadagni sono solo di pochi. Tanto per non andare oltre il confine italiano, guarda che e' successo in anni di storia della FIAT, che non mi sembra abbia subuti catrastrofi naturali! Oppure vogliamo parlare dell'alitalia smebrata nella Good Company (redditizia e affidata a privati guarda caso) e la Bad Company piena di debiti che nessuno vuole e che si e' tenuta lo stato e che paghi tu, visto che io in Italia non pago piu tasse non lavorando li.

Ciao
Gio

Eh già....esempi lampanti!
Laddove lo Stato (il pubblico) mette le mani, anche la più efficiente delle aziende diventa un fallimento.
Meglio che a gestirle sia chi ci rimette soldi. Magari con qualche accortezza per il controllo. Perchè quando la cosa viene gestita pubblicamente...i soldi sono di tutti e di nessuno e la gestione è tutt'altro che oculata!
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #107 il: Luglio 11, 2011, 16:24:26 »

Paragoni, a mio modestissimo parere, errati.
Non mi considero nè il Cile...nè l'Argentina...nè la Bolivia.

Vedo che hai convenientemente escluso l'Inghilterra Smile Leggi che e' successo da quelle parti e poi riparliamone.


Beh...più che "convenientemente", solamente perchè non ritengo di doverla accorpare con le altre citate.
Quello dell'Inghilterra, immagino sia un discorso a parte. Magari da valutare ed esaminare....ma sicuramente non paragonabile agli altri.

Ed oltretutto...non è detto che se un'operazione fallisce per incapacità, l'operazione sia sbagliata a prescindere. Magari sono sbagliate solo le persone che l'hanno gestita, in quanto non ne avevano le competenze o perchè c'è sotto altro.
Ed infine....le altre centinaia di paesi nel mondo perchè non vengono citati nella tua ricerca? Gestiscono tutti le risorse idriche in modo pubblico? O, magari, tra loro ce ne sono almeno tre/quattro in cui la privatizzazione ha avuto successo?

Forse perche' non ce ne sono altre che si sono dotate di servizi privati? ti riquoto ancora quello che ho letto su wikipedia e che evidentemente ti e' sfuggito dal mio post:

"..Only in few parts of the world water supply systems have been completely sold to the private sector (privatization), such as in England and Wales as well as in Chile.."

La mia era una domanda da "ignorante". Io non ho fatto la ricerca e non so davvero chi si è dotato di "privatizzazione" e chi no.
Il passaggio di wikipedia mi era sfuggito davvero....
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #108 il: Luglio 11, 2011, 16:55:50 »

Io capisco ed accetto la tua posizione....ma non la condivido.
Ed il motivo principale è che non credo alla favoletta del buono da una parte (Bersani) e del cattivo dall'altra (Berlusconi). Entrambi, nel momento in cui siedevano (siedono) sulla poltrona principale portano avanti determinati discorsi perchè è nella logica dello sviluppo e dell'efficienza energetica. Quando, di contro, si trovato dall'altra parte, fa comodo fare "opposizione", indipendentemente da quello che è l'oggetto del contendere.
Bersani aveva esattamente gli stessi scopi di Berlusconi...non era un buon samaritano che voleva solo "fare ricerca".
E se andava bene prima, dovrebbe andar bene anche ora....o viceversa.

Senti le chiacchiere stanno a zero, postami un decreto, legge o quant'altro fatto su proposta di Bersani, anzi no di tutto il centro sinistra che prevedeva la costruzione non di 6 ma di 1 sola centrale nucleare.

Non ne hanno avuto il tempo...gli italiani li hanno mandati a casa prima.
Ma i propositi c'erano tutti (almeno a sentir loro). A meno che non parlino in un modo e poi agiscano in un altro.....e non so quale delle due ipotesi è la peggiore.

Citazione
Grazie...ma non ho bisogno di disegnini....
dai che si scherzava ovviamente Smile

Non ne ho mai dubitato...

Citazione
Certo che lo capisco....il tempo è nemico del mercato.
Ciò non toglie che ci sono due grossolane strumentalizzazioni tra le tue parole (esatte) e quello che è stato fatto credere agli italiani.
Innanzitutto, non si è mai parlato delle "famose" percentuali a cui tu fai riferimento (40%), ma faceva comodo far credere al popolo che la privatizzazione sarebbe stata completa, a totale beneficio dei privati che investivano e senza alcun potere da parte delle autorità pubbliche.
In secondo luogo, il vendere a meno (effetto indubbiamente negativo) non è detto che non avrebbe poi portato ad una migliore gestione (effetto positivo). L'oggetto del referendum (così come è passato) era "volete che la gestione idrica passi ai privati?". E non "come valutate le modalità ed i tempi dell'operazione?"!!
C'è una bella differenza....e stavolta, se non la capisci, sarò io a fare disegnini....

Quel che contesto non e' la tua sacrosanta opinione di pensare che il privato sia meglio a priori. Ma contesto l'idea che non si puo' essere a favore di una liberalizzazione anche se contrari alla legge fatta dal governo Berlusconi. Lascia perdere che l'abbia detto Bersani neanche a me piacciono i politici, fai conto che lo dica io.
A mio modesto parare la privatizzazione/liberalizzazione deve essere valutata caso per caso da ogni singola amministrazione, tanto e' vero che nel mondo non esiste quasi nessuna nazione (ad eccezione dell'inghilterra) dove l'acqua sia totalmente privata. Non sono a priori contro i privati, dico solo che bisogna vedere se conviene e se veramente dati alla mano si possa fare il bene comune con una gestione privata. Possibile che non ti sembra differente come posizione da quella espressa dalla legge del governo? Non c'e' da essere d'accordo su nulla basta che riconosci questa diversita che a me appare evidente e non e' "dare contro" in maniera demagogica come pensi, ma e' un pensiero molto piu elaborato.

Ma poi scusa ma a te pare poco il 40% delle infrastrutture nazionali?
E poi questa risposta poi non me l'aspettavo da te. Informazione... bella parola, quando questi referendum sono stati osteggiati al limite della censura. Perche invece di dire andate al mare (a cominciare anche da te) non ci hanno spiegato le cose per bene? Ma lo dovevano fare fino in fondo !
Sulla tua teoria poi, lasciamo stare. Come ti ho detto non si possono fare discorsi generali su questo. Ogni caso va valutato a se. Infatti ti potrei rispondere: perche' mai lo stato avrebbe dovuto privatizzare (sottocosto) una struttura gestita dal pubblico che funziona bene senza nessun problema (e ce ne sono parecchie)?

Ma io riconosco in tutto e per tutto che c'è differenza tra l'essere a favore di un qualcosa e l'essere a favore di una legge (con tutti i suoi cavilli) che vorrebbe promulgare quella cosa.
Ma se lo vuoi sapere: sono favorevole alla privatizzazione....ma anche alle modalità con cui questa sarebbe stata portata a termine (magari, qualche perplessità ce l'ho sui tempi, come si diceva).

Il 40% delle infrastrutture nazionali? Se serve a rendere il tutto più efficiente anche il 50%!!!
Io mi chiedo: ma qualora una gestione gestione privata permettesse meno sprechi e maggior risparmio per il pubblico...ma cosa me ne dovrebbe fregare a me se quei 10...100...1000 privati che me lo permettono ci guadagnano?
Anzi...ti direi...se lo meritano!
Ah...un'ultima cosa...quale sarebbe la struttura gestita dal pubblico che funziona perfettamente?
Non mi dire quella delle risorse idriche perchè potrei perdere d'un sol colpo tutta la stima che ho nei tuoi confronti...
Attualmente, i numeri sembrano affermare che è come se ordini 6 bottiglie d'acqua al supermercato....il fattorino te le porta a casa ma te ne consegna solo 3 (facendotene pagare comunque 6) e dicendoti che le altre 3 si son perse per strada perchè ci son delle "perdite"....

Sul discorso dell'informazione, ne abbiamo già parlato. E, se non sbaglio, siamo stati concordi nel dire che c'è stato informazione a senso unico per il "si". Magri per incapacità del governo e dei suoi sostenitori...magari per un'informazione che, checchè se ne dica, in Italia è sfacciatamente orientata da una certa parte (e non è quella governativa!)...soprattutto nei programmi di "approfondimento".
Ma di certo non si può parlare di censura...allmeno non nel senso in cui la vuoi intendere. Magari in senso completamente opposto si...
Il risultato, comunque, è stato quello di non spiegare nulla agli italiani. Anzi...oserei dire di spiegar loro ciò che volevano far credere. Indipendentemente dalla circostanza che poi potesse essere giusto l'uno o l'altro punto di vista. A mio parere, non hanno affatto dato agli italiani la possibilità di scegliere...gli hanno confezionato il vestitino, ben sapendo che nessuno (o quasi) si sarebbe andato a spulciare le carte o le proposte di legge per una comprensione più completa ed approfondita.
Prova a chiedere a quelli che son intervenuti qua sopra. Verifica quanti di loro parlano ed hanno votato perchè effettivi conoscitori dell'oggetto o solamente perchè indottrinati dalla propria parte politica ed informati mediante i mass media (indubbiamente sempre di parte...l'una o l'altra che sia).
Prova a sentire chi conosceva i termini per la vendita...il decreto Ronchi...e via dicendo...
Scoprirai delle belle sorprese...

Citazione
Giovanni...mi dispiace, ma non mi sono affatto convinto. O meglio, sono sempre stato convinto. Come ho sempre sostenuto nei post precedenti, io sono sempre stato contrario al legittimo impedimento...quello che non mi è andato giù è stato il fatto che il referendum su tale materia è stato inutile. Dato che la legge abrogativa andrà in vigore un paio di settimane prima che la normativa sul legittimo impedimento decada autonomamente.
In pratica....solidi buttati...e pretesto utilizzato per soli fini politici (spallata a Berlusconi)

Ma allora sei "de' coccio" Smile
Il legittimo impedimento depotenziato dall'intervento della corte costituzionale prevedeva comunque un diverso  trattamento tra normale cittadino e primo ministro (e ministri). Anche se la ridicola parte che la giustificazione se la faceva da solo il primo ministro e' stata tolta, rimaneva pero' l'impianto di tutta la legge, ossia le motivazioni aggiuntive per potersi arrogare il legittimo impedimento. La legge (quella variata dalla corte) infatti recita che il legittimo impedimento e' valido: "...in caso di concomitante esercizio di una o più delle attribuzioni previste per leggi o dai regolamenti e delle relative attività preparatorie e consequenziali, nonché di ogni attività, comunque, coessenziale alle funzioni di Governo". Sai che significa in soldoni? che non solo le attivita' di governo sono riconosciute come motivi validi per l'impedimento ma anche quelle di politica generale come i comizi e convegni e " delle relative attività preparatorie e consequenziali", come dire che se ho un esame di concorso, non solo posso essere legittimato per il giorno del concorso ma anche la settimana prima per studiare e quella dopo per festeggiare o avvilirmi per il mancato superamente dell'esame.
Benche', come ho detto, sia stata tolta la vergognosa parte in cui i tribunali non potevano controllare se l'impedimento fosse legittimo o no rimane questa parte. Il che significa ad esempio che un giudice deve accettare come legittimo impedimento, ad esempio... che so un Berlusconi che presenta il libro di Scilipoti Smile Se il giudice non lo avesse fatto, secondo la legge grazie a Dio abrogata, il processo poteva rischiare di essere invalidato.
La necessita' di votare c'era eccome, per toglierci di torno questa porcata!
E comunque sia ancora una volta io non ho alcun interesse di convincerti di questo. Se liberissimo di pensare che il referendum sia stato inutile o che questa legge sia giusta. A me non interessa. Contesto l'idea secondo la quale come libero cittadino non possa essere contrario a questa legge nel caso in cui mi trovassi nella necessita' di avvalermi del legittimo impedimento previsto dalla nostra legislazione per qualsiasi cittadino ossia se fossi gravemente malato o se dovessi fare un esame importante e altro previsto dalla legge (per tutti!). Anche qui non e' "andare contro" ma e' usare un po di "grano salis" per capire che c'e' una madornale differenza nelle posizioni.

Ora, penso che non ci sarebbe niente di male se dicessi: "Si vabbe' da come ho letto sul giornale sembava che le posizioni di certi politici fossero incoerenti ma ragionandoci su in effetti delle differenze ci sono !"
Questo non ti farebbe rinnegare le tue opinioni, cosa che non ho voluto mai fare.

Ciao
Gio

Eh già..."so' de coccio"...
Da sempre una mia prerogativa....
Ciò assodato, continuo a sostenere dapprima che il legittimo impedimento è una porcheria e, in secondo luogo, che fare un referendum per l'abrogazione di quella norma è stato inutile e dispendioso di risorse pubbliche.

C'è una cosa, però, che non ti dirò mai: "Si vabbe' da come ho letto sul giornale sembava..."
Perchè magari è vero che leggo ANCHE il giornale, così come ascolto ANCHE la televisione....ma poi i miei mezzi di informazione per cercare di farmi un'idea sono leggermente più "approfonditi"....
Ed oltretutto, sull'incoerenza della parte politica non mi servirebbe nemmeno leggere il giornale o ascoltare le loro boiate in tv....con una piccola differenza...che io questo lo dico da una parte e dall'altra, ma non riscontro la stessa "onestà intellettuale" da parte di tutti....

Ciao bello...
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #109 il: Luglio 11, 2011, 20:06:29 »

Non c'è verso che qualcuno si dimentichi che ci sei anche te. Pensi di continuare ancora ad libitum oppure si può sfumare dolcemente per tornare alla famosa zona rossa del topic? fa sempre piacere leggere opinioni contrastanti, ma quando non s'arriva a nessuna conclusione forse è meglio smettere
Loggato

skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #110 il: Luglio 12, 2011, 09:22:34 »

Non c'è verso che qualcuno si dimentichi che ci sei anche te. Pensi di continuare ancora ad libitum oppure si può sfumare dolcemente per tornare alla famosa zona rossa del topic? fa sempre piacere leggere opinioni contrastanti, ma quando non s'arriva a nessuna conclusione forse è meglio smettere

Io invece cominciavo ad abituarmi all'idea di dimenticarmi di te....
Per quanto mi riguarda, posso anche smettere di scrivere.
Ciò che non capisco è come mai ti sia rivolto solo a me e non anche ai miei "compagni di merende"  (o "compagno di merende", in questo caso)....forse perchè le mie idee non collimano con le tue, mentre quelle degli altri (dell'altro) si? 
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #111 il: Luglio 12, 2011, 13:25:57 »

l'altro è mio omonimo e mi pare di scrivere e me stesso 
Loggato

Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #112 il: Luglio 13, 2011, 03:32:09 »

Citato da: skyer link=topic=1848.msg16047#msg16047 [/quote

Eh già....esempi lampanti!
Laddove lo Stato (il pubblico) mette le mani, anche la più efficiente delle aziende diventa un fallimento.
Meglio che a gestirle sia chi ci rimette soldi. Magari con qualche accortezza per il controllo. Perchè quando la cosa viene gestita pubblicamente...i soldi sono di tutti e di nessuno e la gestione è tutt'altro che oculata!

Non mi risulta che la FIAT sia dello stato o sia stata gestita dallo stato.
Loggato
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #113 il: Luglio 13, 2011, 03:42:43 »

[quote author=skyer link=topic=1848.msg16048#msg16048 Paragoni, a mio modestissimo parere, errati.
Non mi considero nè il Cile...nè l'Argentina...nè la Bolivia.

Vedo che hai convenientemente escluso l'Inghilterra Smile Leggi che e' successo da quelle parti e poi riparliamone.


Beh...più che "convenientemente", solamente perchè non ritengo di doverla accorpare con le altre citate.
Quello dell'Inghilterra, immagino sia un discorso a parte. Magari da valutare ed esaminare....ma sicuramente non paragonabile agli altri.
[/quote]

In realta' sei tu che intendevi dire che la situazione italiana non e' paragonabile a quella dei paesi sudamericani. Pero' hai "convenientemente" omesso di rispondere sull'Inghilterra e dire per esempio che la situazione inglese potrebbe invece essere paragonata a quello che potrebbe succedere in italia. Forse hai ti e' sfuggito quanto ho scritto sulla privatizzazione inglese e che ho trovato in rete:

"A 2001 study by the Public Services International Research Unit, which is affiliated with trade unions and opposes privatisation, stated that

    tariffs increased by 46% in real terms during the first nine years,
    operating profits have more than doubled (+142%) in eight years,
    investments were reduced and
    public health was jeopardised through cut-offs for non-payment."

Ora dimmi, cosa c'e' di peggio che uno possa augurarsi da una gestione di un servizio come questo?

Poi uno puo' argomentare sullo studio ma non si puo' far finta di nulla facendo risaltare solo quello che a te conviene per dimostrare la tua tesi. Poi sul fatto che la situazione idrica sudamericana non sia paragonabile e' certo vista la pessima qualita' dell'acqua che hanno, ma qui si parlava dei possibili effetti di una amministrazione privata, cosa in teoria paragonabile.

Loggato
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #114 il: Luglio 13, 2011, 05:31:04 »

Citato da: skyer

Non ne hanno avuto il tempo...gli italiani li hanno mandati a casa prima.
Ma i propositi c'erano tutti (almeno a sentir loro). A meno che non parlino in un modo e poi agiscano in un altro.....e non so quale delle due ipotesi è la peggiore.

Ma sei davvero incredibile ! Ora siamo al processo alle intenzioni ! due considerazioni:

fammi capire un elettore di centrodestra passa sopra ad ogni piu' profonda nefandezza che ha infangato una figura istituzionale come quella del presidente del consiglio e poi sta fa il F**cio (a vedere il sesso degli angeli) su quello che avrebbe potuto fare il centrosinistra ma non ha fatto ?

Solo quando ti fa comodo il centrosinistra non ha mai governato oppure ha governato altrettanto quanto il centrodestra a seconda dell'argomento di cui si parla. Mi sembra un po comodo, non credi?

Come direbbe crozza-bersani.. "ma siamo pazzi?" Ma questa e' fanta-politica ed e' totalmente assurdo. I propositi ("a sentir parlare loro") che dici tu erano completamente diversi e te li ho spiegati svariate volte. Poi uno ci puo credere oppure no, infatti quello che conta sono i fatti.


Citato da: skyer
[...]
Ah...un'ultima cosa...quale sarebbe la struttura gestita dal pubblico che funziona perfettamente?
[..]

Tanto per citarne una ad esempio quella in Lombardia. "...L’ acqua erogata in Lombardia ammonta a oltre 101 metri cubi per abitante, con tariffe tra le più basse in Italia e Europa. Se a Berlino, a Londra o a Parigi i prezzi oscillano infatti tra i 3 e i 5 euro al metro cubo, a Milano l’acqua costa 60 centesimi, a fronte di una media nazionale di 90...". (http://geograficamente.wordpress.com/2011/06/11/referendum-sull%E2%80%99acqua-un-si%E2%80%99-a-entrambi-ma-con-l%E2%80%99impegno-da-subito-di-eliminare-gli-sprechi-e-i-parassitismi-della-gestione-dell%E2%80%99-%E2%80%9Cacqua-pubblica%E2%80%9D-di/). Ora dimmi, perche' questa realta' dovrebbe essere cambiata con una gestione diversa se funziona? Come tu mi insegni anche nel calcio, squadra vincente non si cambia Smile


Citato da: skyer
Ciò assodato, continuo a sostenere dapprima che il legittimo impedimento è una porcheria e, in secondo luogo, che fare un referendum per l'abrogazione di quella norma è stato inutile e dispendioso di risorse pubbliche.

libero di pensare quello che vuoi. Il punto e' che non puoi dare contro e dare dell'incoerente a chi e' contro il lodo alfano e usufruisce invece del legittimo impedimento per causa di forza maggiore come previsto per OGNI cittadino. E' questo che non riesci a capire secondo me.
Riuguardo al referendum (questione diversa) secondo me era piu che necessario (le motivazioni sono nel post precedente) e lo si poteva fare anche senza spendere una lira di piu accorpando le elezioni con quelle comunali cosa che il governo non ha voluto. La scusa del costo mi spiace ma non regge oltre tutto il referendum era assieme ad altri che chiamavano gli italiani a votare su argomenti che spero almeno tu possa giudicare degni di un referendum.

Citazione
C'è una cosa, però, che non ti dirò mai: "Si vabbe' da come ho letto sul giornale sembava..."

Che ti devo dire ... peggio per te! Secondo me non c'e' nulla di male ad ammettere di aver fatto una lettura superficiale della cosa, la tua analisi era intelligente e poteva avere un senso. Tuttavia ti ho pienamente dimostrato con argometi oggettivi che la tua polemica sulla presunta incoerenza di bersani e de magistris (e guarda che anche io non sono un fan dei politici se fosse per me farei tabula rasa di ognuno di loro) e' totalmente infondata alemeno analizzando le fonti e notizie che mi hai mandato. Ammetto che in prima apparenza poteva sembrare come dicevi tu ed era anche accettabile discuterne ma se alla fine di una discussione come questa rimani ancorato sulla tua tesi iniziale mi fai pensare che il tuo intervento sia stato puramente demagogico e non fondato su una osservazione legittima.
Loggato
Gio
Pollogno
*
Offline Offline

Posts: 144


Guarda Profilo WWW
« Risposta #115 il: Luglio 13, 2011, 05:34:19 »

Non c'è verso che qualcuno si dimentichi che ci sei anche te. Pensi di continuare ancora ad libitum oppure si può sfumare dolcemente per tornare alla famosa zona rossa del topic? fa sempre piacere leggere opinioni contrastanti, ma quando non s'arriva a nessuna conclusione forse è meglio smettere

Raccolgo il suggerimento e me ne vado a lavorare Smile

Ciao
dall'omonio cugino
Loggato
skyer
Guitto
*****
Offline Offline

Posts: 972


solo i vili e i mediocri conoscono la sconfitta...


Guarda Profilo
« Risposta #116 il: Luglio 13, 2011, 11:06:40 »

Citato da: skyer link=topic=1848.msg16047#msg16047 [/quote

Eh già....esempi lampanti!
Laddove lo Stato (il pubblico) mette le mani, anche la più efficiente delle aziende diventa un fallimento.
Meglio che a gestirle sia chi ci rimette soldi. Magari con qualche accortezza per il controllo. Perchè quando la cosa viene gestita pubblicamente...i soldi sono di tutti e di nessuno e la gestione è tutt'altro che oculata!

Non mi risulta che la FIAT sia dello stato o sia stata gestita dallo stato.
Citazione


[quote author=skyer link=topic=1848.msg16048#msg16048 Paragoni, a mio modestissimo parere, errati.
Non mi considero nè il Cile...nè l'Argentina...nè la Bolivia.

Vedo che hai convenientemente escluso l'Inghilterra Smile Leggi che e' successo da quelle parti e poi riparliamone.


Beh...più che "convenientemente", solamente perchè non ritengo di doverla accorpare con le altre citate.
Quello dell'Inghilterra, immagino sia un discorso a parte. Magari da valutare ed esaminare....ma sicuramente non paragonabile agli altri.

In realta' sei tu che intendevi dire che la situazione italiana non e' paragonabile a quella dei paesi sudamericani. Pero' hai "convenientemente" omesso di rispondere sull'Inghilterra e dire per esempio che la situazione inglese potrebbe invece essere paragonata a quello che potrebbe succedere in italia. Forse hai ti e' sfuggito quanto ho scritto sulla privatizzazione inglese e che ho trovato in rete:

"A 2001 study by the Public Services International Research Unit, which is affiliated with trade unions and opposes privatisation, stated that

    tariffs increased by 46% in real terms during the first nine years,
    operating profits have more than doubled (+142%) in eight years,
    investments were reduced and
    public health was jeopardised through cut-offs for non-payment."

Ora dimmi, cosa c'e' di peggio che uno possa augurarsi da una gestione di un servizio come questo?

Poi uno puo' argomentare sullo studio ma non si puo' far finta di nulla facendo risaltare solo quello che a te conviene per dimostrare la tua tesi. Poi sul fatto che la situazione idrica sudamericana non sia paragonabile e' certo vista la pessima qualita' dell'acqua che hanno, ma qui si parlava dei possibili effetti di una amministrazione privata, cosa in teoria paragonabile.




Citato da: skyer

Non ne hanno avuto il tempo...gli italiani li hanno mandati a casa prima.
Ma i propositi c'erano tutti (almeno a sentir loro). A meno che non parlino in un modo e poi agiscano in un altro.....e non so quale delle due ipotesi è la peggiore.

Ma sei davvero incredibile ! Ora siamo al processo alle intenzioni ! due considerazioni:

fammi capire un elettore di centrodestra passa sopra ad ogni piu' profonda nefandezza che ha infangato una figura istituzionale come quella del presidente del consiglio e poi sta fa il F**cio (a vedere il sesso degli angeli) su quello che avrebbe potuto fare il centrosinistra ma non ha fatto ?

Solo quando ti fa comodo il centrosinistra non ha mai governato oppure ha governato altrettanto quanto il centrodestra a seconda dell'argomento di cui si parla. Mi sembra un po comodo, non credi?

Come direbbe crozza-bersani.. "ma siamo pazzi?" Ma questa e' fanta-politica ed e' totalmente assurdo. I propositi ("a sentir parlare loro") che dici tu erano completamente diversi e te li ho spiegati svariate volte. Poi uno ci puo credere oppure no, infatti quello che conta sono i fatti.


Citato da: skyer
[...]
Ah...un'ultima cosa...quale sarebbe la struttura gestita dal pubblico che funziona perfettamente?
[..]

Tanto per citarne una ad esempio quella in Lombardia. "...L’ acqua erogata in Lombardia ammonta a oltre 101 metri cubi per abitante, con tariffe tra le più basse in Italia e Europa. Se a Berlino, a Londra o a Parigi i prezzi oscillano infatti tra i 3 e i 5 euro al metro cubo, a Milano l’acqua costa 60 centesimi, a fronte di una media nazionale di 90...". (http://geograficamente.wordpress.com/2011/06/11/referendum-sull%E2%80%99acqua-un-si%E2%80%99-a-entrambi-ma-con-l%E2%80%99impegno-da-subito-di-eliminare-gli-sprechi-e-i-parassitismi-della-gestione-dell%E2%80%99-%E2%80%9Cacqua-pubblica%E2%80%9D-di/). Ora dimmi, perche' questa realta' dovrebbe essere cambiata con una gestione diversa se funziona? Come tu mi insegni anche nel calcio, squadra vincente non si cambia Smile


Citato da: skyer
Ciò assodato, continuo a sostenere dapprima che il legittimo impedimento è una porcheria e, in secondo luogo, che fare un referendum per l'abrogazione di quella norma è stato inutile e dispendioso di risorse pubbliche.

libero di pensare quello che vuoi. Il punto e' che non puoi dare contro e dare dell'incoerente a chi e' contro il lodo alfano e usufruisce invece del legittimo impedimento per causa di forza maggiore come previsto per OGNI cittadino. E' questo che non riesci a capire secondo me.
Riuguardo al referendum (questione diversa) secondo me era piu che necessario (le motivazioni sono nel post precedente) e lo si poteva fare anche senza spendere una lira di piu accorpando le elezioni con quelle comunali cosa che il governo non ha voluto. La scusa del costo mi spiace ma non regge oltre tutto il referendum era assieme ad altri che chiamavano gli italiani a votare su argomenti che spero almeno tu possa giudicare degni di un referendum.

Citazione
C'è una cosa, però, che non ti dirò mai: "Si vabbe' da come ho letto sul giornale sembava..."

Che ti devo dire ... peggio per te! Secondo me non c'e' nulla di male ad ammettere di aver fatto una lettura superficiale della cosa, la tua analisi era intelligente e poteva avere un senso. Tuttavia ti ho pienamente dimostrato con argometi oggettivi che la tua polemica sulla presunta incoerenza di bersani e de magistris (e guarda che anche io non sono un fan dei politici se fosse per me farei tabula rasa di ognuno di loro) e' totalmente infondata alemeno analizzando le fonti e notizie che mi hai mandato. Ammetto che in prima apparenza poteva sembrare come dicevi tu ed era anche accettabile discuterne ma se alla fine di una discussione come questa rimani ancorato sulla tua tesi iniziale mi fai pensare che il tuo intervento sia stato puramente demagogico e non fondato su una osservazione legittima.


Facciamo così....avrei molto da dibattere ancora. E dubito che arriveremmo ad un accordo...
Però evito, visto che poi il "capo" mi bacchetta :

Non c'è verso che qualcuno si dimentichi che ci sei anche te. Pensi di continuare ancora ad libitum oppure si può sfumare dolcemente per tornare alla famosa zona rossa del topic? fa sempre piacere leggere opinioni contrastanti, ma quando non s'arriva a nessuna conclusione forse è meglio smettere


 
Loggato

Al peggio sono abituato...è il meglio che mi spaventa!
Lucullo II
Semedelino
****
Offline Offline

Posts: 645



Guarda Profilo
« Risposta #117 il: Luglio 13, 2011, 22:51:04 »

 
e buone fresche vacanze
Loggato

Pagine: 1 ... 6 7 [8]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!
Pagina creata in 0.072 secondi con 20 queries.

Google ha visitato per ultimo questa pagina Luglio 11, 2019, 03:01:09
Privacy Policy

Alfeuss Site Admin & Webmaster

Piotr The Writer

Valentano.net è pubblicato sotto una Creative Commons License. Leggi il Disclaimer
LO-FI Version

MKPortal ©2003-2005 All rights reserved
Pagina generata in 0.01652 secondi con 6 query